menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, allerta Protezione Civile: piogge, pericolo frane e neve sopra i 400 metri

Diramato un'allerta maltempo, valida dalle 12 di martedì 24 febbraio e per tutta la giornata di mercoledì 25

La Protezione civile ha diramato oggi un’allerta maltempo, valida dalle 12 di martedì 24 febbraio e per tutta la giornata di mercoledì 25.

PREVISIONI. Per la giornata di domani, martedì 24 febbraio si prevede al mattino in pianura coperto con piogge deboli o pioviggini, sui rilievi molto nuvoloso con deboli nevicate sopra 900 m; nel pomeriggio in pianura molto nuvoloso con piogge moderate, sui rilievi molto nuvoloso con nevicate moderate sopra 700 m; dalla sera in pianura molto nuvoloso con piogge moderate, sui rilievi molto nuvoloso con nevicate moderate sopra 800 m. Temperature minime del mattino comprese tra 0 °C sui rilievi e 4 °C in pianura, massime pomeridiane comprese tra 4 °C sui rilievi e 9 °C in pianura. Velocità massima del vento fino a 47 km/h.

Ancora cielo coperto per le giornate di mercoledì e giovedì prossimo, con temperature che oscilleranno tra i 3° (minima)  e gli 8 gradi (massima). Il tempo sarà in via di miglioramento nella giornata di venerdì, dove le nubi sparsi lasceranno il posto ad altrene schiarite. La colonnina di mercurio si alzerà fino a sfiorare i 10° (temperatura massima).
Per il fine settimana, invece, il cielo su bologna dovrebbe tornare sereno. Le temperature massime saranno in aumento, fino a 12 gradi, le minime scenderanno fino a zero gradi.

"Una saccatura di origine atlantica, con annesso un fronte freddo, giungerà nella giornata di martedì 24 febbraio 2015, sul Mediterraneo centrale dove determinerà la formazione di un minimo di bassa pressione sull'Italia centro-meridionale con conseguenti precipitazioni sul territorio dell' Emilia Romagna", è quanto scrive la Protezione Civile regionale "abbassamento della quota delle nevicate nei rilievi appenninici. Le precipitazioni nevose sono previste dalla mattinata di martedì 24 febbraio 2015, inizialmente sopra la quota di 1000 m, con tendenza ad interessare quote inferiori: intorno a 700-800 m sul settore occidentale e a 400-500 m in quello orientale. I quantitativi totali di accumulo sono previsti sino a 20-30 cm nelle zone più alte".

NEVE: possono risultare difficoltose le condizioni di circolazione sulla rete stradale ordinaria, secondaria ed autostradale. Possono verificarsi localizzate interruzioni dei servizi pubblici essenziali.

CRITICITA' IDRAULICA: si potranno verificare innalzamenti dei livelli idrometrici con possibili superamenti della soglia 1 e fenomeni di allagamento localizzato per incapacità di smaltimento del reticolo idrografico secondario. Potranno verificarsi conseguenti localizzati e limitati danni alle opere di difesa spondale o alle attività antropiche presenti in alveo.

CRITICITA' IDROGEOLOGICA: sono possibili fenomeni di erosione superficiale, smottamenti, piccole colate, localizzate cadute massi e/o attivazioni di frane di dimensioni maggiori.Potranno verificarsi conseguenti danni localizzati ad edifici e viabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento