menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo Bologna, inverno "anomalo": temperature superiori alla media e grave siccità

E’ stato il mese di febbraio a registrare l’anomalia maggiore

Le temperature medie massime dell’inverno appena trascorso ha registrato valori decisamente superiori al clima di
riferimento (+3,1 gradi la differenza rispetto al dato medio trentennale 1961-1990).

Il clima preso a riferimento per i grafici è fornito dal sistema CLINO (Climate Norm dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale) nella realizzazione dell’USAM (Ufficio Spazio Aereo e Meteorologia) dell'Aeronautica Militare Italiana, calcolato per la stazione di Bologna - Borgo Panigale sul trentennio 1961-1990. Anche i dati registrati dalla stazione collocata in piena area urbana (viale Silvani, 6) che, rispetto a quella di Borgo Panigale, collocata all'aeroporto, mostrano una realtà più vicina a quella da noi percepita. Lo rileva l'andamento meterologico dell'inverno a Bologna pubblicato dal Comune. 

Si parla di "anomalie stagionali" degli ultimi anni, ovvero la differenza tra un certo parametro meteorologico mediato su un certo periodo e l'equivalente grandezza riferita al "clima", cioè a ripetute misure su una scala temporale di lungo periodo.

Temperature

E’ stato il mese di febbraio a registrare l’anomalia maggiore (+4,8 gradi), sebbene anche i mesi di gennaio e dicembre si siano discostati sensibilmente dalla media climatica trentennale (+2,4 e +2 gradi rispettivamente).

Le temperature medie minime sono risultate nel complesso della stagione abbastanza in linea con la media climatica trentennale: l’anomalia complessiva stagionale è stata infatti pari a +0,4 gradi. Il mese che più si è allontanato dal clima è stato dicembre con un’anomalia pari a +0,7 gradi. Meno marcati gli scostamenti dei mesi di gennaio (+0,1) e febbraio (+0,5). 

Precipitazioni 

Per quanto riguarda le precipitazioni (70,4 i mm di precipitazione nel complesso dei tre mesi) l'inverno appena trascorso ha manifestato un’anomalia negativa molto elevata (-78,4 mm). Dicembre è stato il mese in cui ha piovuto di meno (-45,2 mm lo scostamento rispetto al clima di riferimento), ma anche febbraio e gennaio sono stati mesi in cui le precipitazioni sono state inferiori a quelle attese (rispettivamente -23,9 mm e -9,3 mm).

Niente pioggia, scatta allerta per gli incendi boschivi 

Nel complesso del trimestre invernale sono stati 16 i giorni piovosi, 3,4 in meno rispetto alla media climatica. Il mese in cui ha piovuto di più è stato gennaio (7 giorni di pioggia), mentre nei mesi di dicembre e febbraio ha piovuto rispettivamente per 5 e 4 giorni. Nel mese di dicembre l'intensità della pioggia è stata particolarmente bassa.
Nel complesso l’umidità relativa media stagionale risulta, come quasi sempre negli ultimi decenni, sotto la media
climatica e particolarmente bassa (-9,3 l'anomalia). 

In definitva, è stato dunque un inverno caratterizzato da temperature superiori alla media, soprattutto nelle
massime, e grave siccità. 

In città, come evidenziato dai dati registrati dalla centralina Area urbana, le temperature medie massime stagionali sono risultate sostanzialmente uguali a quelle verificate per la stazione di Borgo Panigale (+0,3 gradi lo scostamento tra le due stazioni), mentre le minime superiori di 1,5 gradi. Le precipitazioni totali si discostano invece di 9,2 mm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento