Meteo

Previsioni del tempo, il meteorologo: "Temperature giù, in arrivo temporali e rischio nubifragi"

Gli esperti Edoardo Ferrara e Vincenzo Insinga di 3bmeteo.com: “Picco del caldo africano nel weekend, ma la prossima settimana si prospetta turbolenta"

Si apre con una consistente perturbazione in arrivo la penultima settimana di agosto, dove il caldo intenso del weekend farà spazio da lunedì, a un brusco calo delle temperature e a un aumentato rischio di temporali e nubifragi, soprattutto al nord. Questa è la anticipazione dei meteorologi Edoardo Ferrara e Vincenzo Insinga di 3bmeteo.com.

Il fine settimana: ancora caldo africano

“Fine settimana tranquillo sull'Italia con l'anticiclone africano che garantirà tempo stabile e largamente soleggiato”- conferma Ferrara - “il tutto accompagnato da una intensificazione del caldo, nuovamente intenso e afoso durante il giorno, con picchi di 35-36°C sulle aree interne nella giornata di domenica. Farà comunque fresco nottetempo e al primo mattino grazie anche alle notti più lunghe e al sole ormai più basso sull'orizzonte. Da segnalare comunque i primi temporali in arrivo su Alpi e Prealpi domenica, specie verso fine giornata”.

Avvio di settimana con rischio nubifragi

“La nuova settimana si preannuncia invece decisamente turbolenta, almeno su parte d'Italia, per l'arrivo di venti più freschi dal Nord Europa” - avverte l'esperto di 3bmeteo.com. - “tra domenica notte e lunedì mattina veloce passata di rovesci e temporali al Nord (specie Nordest), che andranno poi a concentrarsi sul Centro Italia, in particolare tra Emilia Romagna, Toscana interna, Umbria e Marche. Su queste regioni saranno possibili locali nubifragi, grandine e allagamenti. Nei giorni a seguire l'instabilità si riproporrà marcata al Centro, con forti temporali anche tra Lazio e Abruzzo, in locale estensione anche al Sud Italia, in particolare su area appenninica e versante adriatico (in primis dunque Molise, Puglia e Basilicata). Anche in questo caso non si escludono fenomeni localmente di forte intensità, pur alternati a momenti soleggiati. Qualche rovescio o temporale sparso si riproporrà inoltre al Nord Italia, in particolare su Alpi, Prealpi, pedemontane e settori di Nordovest.”

Le temperature: in calo anche di dieci gradi

“Contestualmente al passaggio dei temporali, le temperature caleranno e il caldo africano andrà smorzandosi. Calo termico più apprezzabile sul versante adriatico, dove entro metà della prossima settimana si perderanno fino a 8-10°C rispetto ai picchi dei giorni scorsi. Clima più gradevole anche al Nord, mentre sul versante tirrenico farà ancora caldo, ma sarà più secco e gradevole e comunque senza i picchi di questi giorni. Ultimo baluardo del caldo africano l'area ionica e la Sicilia, ma anche qui con smorzamento quantomeno parziale nella seconda parte della settimana. Attenzione infine al vento, che soffierà a tratti sostenuto dai quadranti settentrionali o da Nordest, specie sul versante adriatico, ma anche sulla Sardegna” - concludono da 3bmeteo.

Il focus sull'Emilia-Romagna

"Dopo un sabato molto caldo, con temperature massime generalmente intorno ai 32-33 °C su gran parte dell’Emilia Romagna, e locali picchi anche superiori" Analizza il meteorologo di 3bMeteo.com Vincenzo Insinga. "Domenica la colonnina di mercurio guadagnerà ancora qualche grado: un po' su tutte le aree di pianura, comprese dunque le città di Bologna, Piacenza, Parma, Modena, Forlì, Cesena, ma anche a Ravenna, i valori massimi raggiungeranno diffusamente i 34-35 °C; temperature più contenute a Rimini (intorno ai 30-31 °C), sebbene abbinate a più elevati tassi di umidità relativa, responsabili di caldo afoso.

La svolta tuttavia è dietro l’angolo. Già dalle prime ore della settimana entrante, infatti, un nucleo d’aria fredda d’estrazione scandinava, valicherà le Alpi e andrà ad investire la nostra regione, apportando marcate condizioni di instabilità atmosferica, dopo il solleone degli ultimi giorni, ma soprattutto un sensibile abbassamento della colonnina di mercurio, quantificabile anche in 7-8 °C rispetto ai valori di domenica.

"In più -aggiunge Insinga- sempre nel corso della giornata di lunedì, è atteso un repentino aumento della nuvolosità su gran parte della regione, con piogge e temporali, localmente anche forti e accompagnati da grandinate, che non si limiteranno alle aree appenniniche ma che andranno ad investire anche le città emiliane, con particolare riferimento al settore sud-orientale della regione: i rovesci saranno dunque più probabili su Bologna, Forlì, Rimini, Cesena, Ravenna e fino al Modenese; fenomeni più sporadici tra Piacenza e Parma, ma anche sulla parte occidentale dell’Emilia il calo termico sarà piuttosto consistente, tanto che anche le massime scenderanno ovunque ben al di sotto dei 30 °C. Tempo in miglioramento martedì ma le temperature si manterranno su valori più sopportabili, dopo il gran caldo del weekend".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Previsioni del tempo, il meteorologo: "Temperature giù, in arrivo temporali e rischio nubifragi"

BolognaToday è in caricamento