rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Meteo

Vento forte: allerta della Protezione Civile fino a mezzanotte del 12 gennaio

Responsabili i venti di garbino. Possono verificarsi localmente cadute di rami e/o alberi, segnaletica stradale ...

"Un flusso di origine atlantica di direzione sud occidentale, sostenuto dalla corrente a getto in quota, interesserà la nostra regione" a partire dal tardo pomeriggio, domenica 10 gennaio per 30 ore. E' l'allerta diramata dalla Protezione Civile che specifica "vento medio dell'ordine di 70-80 km/h 

Responsabili i venti di garbino e i fenomeni dimuinuiranno progressivamente nel corso della giornata di oggi, lunedì 11 gennaio. Possono verificarsi localmente cadute di rami e/o alberi, segnaletica stradale e pubblicitaria, danni alle strutture di pertinenza delle abitazioni (tettoie, pergolati, ecc..) e ad impianti o infrastrutture di tipo provvisorio (tensostrutture, installazioni per iniziative commerciali, sociali, culturali, strutture di cantiere, stabilimenti balneari, ecc..). Può risultare difficoltosa o localmente interrotta la circolazione stradale per la presenza di oggetti di varia natura trasportati dal vento e per particolari categorie di veicoli quali mezzi telonati, roulotte, autocaravan, autocarri o comunque mezzi di maggior volume. Possono verificarsi sospensione dei servizi di erogazione di fornitura elettrica e telefonica a seguito di danni delle linee aree.

CRITICITA' IDROGEOLOGICA - CRITICITA' IDRAULICA. Sono previsti eventi di intensità tali da costituire possibilità di pericolo per la popolazione e tali da provocare possibilità di danno in aree già individuate a rischio o in porzioni limitate della zona di allertamento. Sono previsti eventi di notevole intensità e/o estensione, tali da costituire possibilità di elevato pericolo per la popolazione e tali da poter provocare danni gravi sulla zona di allertamento o su parte di essa.

Ai Sindaci dei Comuni interessati la Protezione Cvile raccomanda di predisporre la ricognizione delle strutture tecniche e di polizia urbana del Comune, anche al fine del concorso all’attività di vigilanza, e di comunicare ai cittadini residenti di mettere in atto le predefinite misure di autoprotezione. Ai Servizi Tecnici di Bacino - Servizio Geologico e Sismico dei suoli - Consorzi Bonifica - Uffici tecnici dei Comuni si raccomanda di correlare le indicazioni dell' "Allerta di protezione civile" con le condizioni idrauliche del reticolo e di monitorare l’evoluzione del fenomeno segnalato con particolare riguardo alla capacità ricettiva dei corsi d’acqua ed ai cantieri attivi presenti in prossimità di questi. Agli Enti Locali e agli Enti gestori della viabilità delle Province interessate si raccomanda di verificare con particolare attenzione l’efficienza della rete scolante delle acque meteoriche e la disponibilità degli uomini e mezzi per garantire pronti interventi in caso del verificarsi di situazioni di crisi. Ai Coordinamenti Provinciali del Volontariato di Protezione Civile si raccomanda di verificare sia la propria organizzazione interna, sia la logistica predisponendola all'eventuale intervento connesso al rischio in questione. A tutti i soggetti interessati si raccomanda di prestare particolare attenzione alle situazioni contingenti con attività di ripristino e di messa in sicurezza in corso. Le autorità di protezione civile, qualora necessitino di supporto dai volontari di protezione civile e nel caso in cui gli stessi debbano usufruire dei benefici di cui al DPR 194/2001, devono darne tempestiva comunicazione all'Agenzia regionale Protezione Civile per il tramite del Centro Operativo Regionale. possibili rovesci di moderata/forte intensità, fenomeni di erosione superficiale, smottamenti, piccole colate e localizzate cadute massi, con localizzati danni ad edifici e viabilità interessati da fenomeni di erosione, deposizione e/o scorrimento superficiale delle acque. Si consiglia di mantenersi costantemente informati sull’evolversi della situazione, prestando attenzione alle “Allerte di protezione civile” e agli avvisi diffusi attraverso strumenti e mezzi di comunicazione, nonché di consultare i Consigli alla Popolazione "Come prevenire i rischi in caso di temporali, grandinate, fulmini, raffiche di vento, trombe d’aria" disponibili all’indirizzo https://protezionecivile.regione.emiliaromagna.it/servizi/allerteavvisi-protezione-civile/temporali. Si consiglia di seguire le indicazioni fornite dalle autorità, anche mediante l'emanazione di specifiche ordinanze relative alle criticità in atto nel territorio. Si raccomanda a chi risiede o svolge attività in aree individuate a rischio di mettere in atto le necessarie preindividuate misure di autoprotezione. Si raccomanda ai gestori di attività all'aperto di sistemare e fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili d'essere danneggiati. Si assicura che questa Agenzia, in stretto raccordo con Arpa, seguirà l'evoluzione del fenomeno e comunicherà tempestivamente ogni eventuale sviluppo negativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento forte: allerta della Protezione Civile fino a mezzanotte del 12 gennaio

BolognaToday è in caricamento