Ducati: svelato il team presente al Campionato del Mondo Superbike 2020

Scott Redding e Chaz Davies ai nastri di partenza con il primo week end di gare in programma a fine febbraio in Australia sul circuito di Phillip Island,  in sella alle Paginale V4 R

Presentato dalla Ducati all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il team Aruba.it Racing che prenderà parte al Campionato del Mondo Superbike 2020. Il pilota inglese, fresco vincitore del campionato britannico Superbike (BSB) con la Ducati Panigale V4 R, è la principale novità del team che potrà contare ancora sulla grande esperienza di Chaz Davies, giunto alla settima stagione in sella alla Ducati con un bottino straordinario fatto di 26 vittorie e 50 podi.

Scott Redding e Chaz Davies si presenteranno ai nastri di partenza della stagione 2020, con il primo week end di gare in programma a fine febbraio in Australia sul circuito di Phillip Island,  in sella alle Paginale V4 R del team Aruba.it Racing – Ducati. Un binomio ampiamente collaudato, quello tra la prima società in Italia per i servizi IT di data center, cloud, web hosting, domini, e-mail e PEC, e la casa di Borgo Panigale, che uniranno quest’anno le proprie forze per il sesto anno consecutivo.

“Mi fa particolarmente piacere presentare la squadra ufficiale Ducati Superbike 2020 qui ad Imola, nel cuore della Motor Valley, a pochi chilometri dal nostro stabilimento di Borgo Panigale - ha spiegato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding-  . Lo scorso anno la Panigale V4 R, al suo esordio nel mondiale Superbike, ha dimostrato fin da subito la sua grande competitività aggiudicandosi 17 vittorie, ed ha contribuito al successo commerciale della Panigale V4, che anche nel 2019 si è confermata la moto sportiva più venduta al mondo nel suo segmento. La nuova Panigale V4 S 2020 disponibile presso la rete Ducati in questi giorni, ha tratto ispirazione proprio dalla V4 R Superbike, di cui condivide anche la carenatura con le caratteristiche alette. Desidero ringraziare Stefano Cecconi per la passione e la professionalità con cui ha affrontato questo impegno sin dall’inizio della nostra partnership e faccio il mio migliore “in bocca al lupo” a Chaz, Scott e a tutta la squadra per il campionato che sta per iniziare”.


“Le mie aspettative sono molto grandi. Nella seconda parte della stagione 2019 le nostre prestazioni ed i nostri risultati sono cresciuti considerevolmente e nelle ultime gare abbiamo sempre lottato per il podio . ha sottolineato Chaz Davies -. L’obiettivo è quello di migliorare ancora e credo che l’esperienza accumulata in questi anni possa aiutarci. Durante l’inverno abbiamo svolto un buon lavoro riscontrando sensazioni positive anche se non sono mai andato alla ricerca del miglior crono. Mi sento molto meglio rispetto a 12 mesi fa, sia fisicamente che come feeling sulla moto. Voglio rivolgere un pensiero a tutti i nostri tifosi: grazie per il vostro supporto, spero di poter celebrare tante vittorie con tutti i fans di Aruba.it Racing – Ducati, magari anche proprio tra qualche mese su questo circuito”.

Così Scott Redding: "Sono molto elettrizzato per questa nuova avventura. Sarà importante partire nel migliore dei modi, soprattutto nei primi circuiti che conosco molto bene. Dobbiamo ancora capire il nostro vero livello di prestazioni ma è chiaro che la nostra missione è quella di iniziare a vincere prima possibile. Sono molto soddisfatto per ciò che abbiamo fatto nei test. Ringrazio la squadra che ha svolto un lavoro eccezionale e mi ha trasmesso tanta fiducia. Abbiamo tutti lo stesso obiettivo e questo è un punto di forza importante. Vorrei ringraziare in modo speciale Aruba.it e Ducati per avermi dato questa opportunità e per avermi accolto in modo straordinario. Cosa posso promettere ai tifosi? So che la passione dei Ducatisti è travolgente e allora darò ogni giorno tutta la mia energia con un solo obiettivo: riportare il titolo a Borgo Panigale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

Torna su
BolognaToday è in caricamento