Giovedì, 24 Giugno 2021
Notizie Centro Storico

Giornata di orientamento alla ssml carlo bo di bologna

Sabato 23 marzo alle 10.30 la sede di Bologna dell'Istituto Universitario per Mediatori Linguistici Carlo Bo aprirà le porte agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Sabato 23 marzo alle 10.30 la sede di Bologna dell'Istituto Universitario per Mediatori Linguistici Carlo Bo (in contemporanea con le sedi di Milano, Roma, Firenze, Bari) aprirà le porte agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado per la Giornata di Orientamento, durante la quale verrà presentato il corso di Laurea Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica. Sarà questa l'occasione per illustrare le caratteristiche del profilo del mediatore linguistico, che abbina alla perfetta padronanza delle lingue straniere una profonda conoscenza delle culture, degli usi e dei costumi dei diversi Paesi.

Si tratta di una figura professionale, decisamente al passo con i tempi che ben si inserisce nell'attuale mercato del lavoro. La conferma arriva da un'indagine condotta presso gli studenti della SSML Carlo Bo, dalla quale emerge l'eccellente stato occupazionale di coloro che scelgono di laurearsi presso la prima istituzione italiana in campo linguistico.

Lo studio realizzato dalla dottoressa Marilena Colussi in collaborazione con l'Istituto di Ricerca C.R.A. di Milano, che ha preso a campione 153 ragazzi diplomatisi negli anni 2007, 2010 e 2011, rivela infatti che ben l'82% di coloro che non hanno proseguito gli studi dopo la Laurea triennale in Scienze della Mediazione Linguistica hanno trovato lavoro entro un anno.

I risultati dell'indagine si collocano in netta controtendenza rispetto ai dati Istat sulla situazione occupazionale giovanile in Italia: nel 2012 risultano infatti senza lavoro oltre il 35% dei 15-24enni (con picchi del 49,9% per le giovani donne del Mezzogiorno), dato che segna un incremento del 6,2% rispetto all'anno precedente. E questo inizio 2013 pare confermare il trend negativo: a gennaio la disoccupazione giovanile ha raggiunto il 38,7% delle forze lavoro e i disoccupati costituiscono il 10,9% della popolazione tra i 15 e i 24 anni.

Ma in quali ambiti lavorativi si sono inseriti i laureati della SSML Carlo Bo? Il 44,5% degli intervistati svolge una professione nell'ambito commerciale-turistico-alberghiero, mentre il 34,5% si è inserito nel campo della traduzione-mediazione-interpretariato. Hanno trovato infine lavoro nell'area marketing-comunicazione il 23,6% degli studenti a campione.

Tra coloro che hanno intrapreso altri studi dopo la Laurea Triennale (60,8% degli intervistati) il 23,7% si è iscritto alla Laurea Magistrale in Interpretariato e Conferenza, mentre il 22,6% ha scelto la Laurea Magistrale in Traduzione Specialistica. A completamento degli studi successivi al diploma triennale, secondo l'indagine, gli studenti hanno trovato lavoro nell'81,8% dei casi. I dati sono ancora più significativi se si considera che ben il 65,2% dei laureati giudica il lavoro svolto attinente al percorso di studi intrapreso.

Chiamati a fornire una valutazione in merito all'esperienza di studio presso la SSML Carlo Bo, addirittura il 92,8% degli intervistati ha espresso un giudizio positivo. È questa un'indicazione rilevante anche in virtù del fatto che ben il 41,8% del campione afferma che il percorso formativo intrapreso e i titoli conseguiti sono considerati fattori cruciale per trovare lavoro. Ma cosa altro è importante, a detta dei giovani, nella ricerca di un impiego? Sicuramente il poter vantare altre esperienze professionali o di stage (58,2%) e, non ultimo, il non lasciarsi mai prendere dalla sfiducia (58,2%).

Ultimo dato, ma importante: l'89% dei diplomati intervistati si sente di consigliare la SSML Carlo Bo agli studenti delle scuole medie superiori impegnati nella scelta dell'università.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata di orientamento alla ssml carlo bo di bologna

BolognaToday è in caricamento