A Bologna l’estate porta profumo di Musical: scopri perché

L’appuntamento annuale con la musica si presenta puntuale, con un carico di titoli interessanti

Una delle più belle definizioni di teatro è da attribuire al celebre commediografo Carlo Goldoni: “Il teatro è Vita, la Vita è Teatro!”.

In effetti, il teatro accompagna da lungo tempo la storia umana: la sua forma più antica deriva dal desiderio dei popoli di mettersi in contatto con le proprie divinità, eseguendo riti indossando maschere per impersonare le stesse e invocarne la benevolenza. Diventa poi qualcosa di più raffinato quando si evolve in Grecia, ad Atene, dove i riti si trasformano in rappresentazioni, con ruoli precisi e definiti dei personaggi, arrivando poi a mettere in scena eventi importanti, distinguendoli in tragedia e commedia. Anche nel teatro classico dell’antica Roma si rappresentavano eventi intricati e spesso comici. Facendo un balzo temporale e arrivando al medioevo, si ha un’ulteriore cambiamento: la diffusione del cristianesimo porta la sostituzione del teatro classico con quello religioso.

Insomma, il teatro, nella storia, ha continuato la sua evoluzione, fino a giungere a noi così come lo conosciamo: strumento d’intrattenimento, occasione per “staccare la mente” o per riflettere, che racconta vicende leggere o profonde, confermandosi come qualcosa di vivo e che dà ancora moltissime emozioni. L’Emilia-Romagna, e Bologna in particolare, è una delle realtà più attive a livello teatrale (con 193 teatri di cui 77 sedi storiche ancora attive in tutta la regione) e offre una grandissima varietà di spettacoli e generi.

In questo periodo dell’anno è d’obbligo tenere d’occhio il Summer Musical Festival, organizzato dalla Bernstein School of Musical Theater, diretta da Shawna Farrell, e giunto alla sua settima edizione.È l’unico evento di questo stampo in Italia, che produce e mette in scena una tipologia di Musical colto (quello che gli americani definiscono “the thinking man’s musical”), genere davvero molto amato. Per questa settima edizione, andranno in scena tre titoli raramente rappresentati in Italia, (ma molto conosciuti e amati all’estero), che impegneranno oltre 50 artisti tra giovani talenti e noti performer.

z7pxCEBi-2

Il 16 e 17 maggio vedrà la messa in scena di Spring Awakening, con la regia di Mauro Simone, presso il Teatro Duse. Ispirato al dramma tedesco di Frank Wedekind “Risveglio di primavera”, lo spettacolo è ambientato in una Germania di fine ‘800 rigida e repressiva, dove emerge lo scontro generazionale in cui l’adolescente viene limitato dagli adulti su ogni tipo di informazione sociale e politica.

Sempre al Teatro Duse, il 24/25/26 maggio, sarà rappresentato Chicago, il musical americano con il più alto numero di repliche che sia mai stato rappresentato sia a Londra che a Broadway. Assimilati la grandezza del musical di Bob Fosse e la pluripremiata versione cinematografica di Rob Marshall, il regista Saverio Marconi riporta in Italia questo capolavoro facendolo suo in una versione che sta a metà fra l’essenzialità del musical e la ricchezza del film.

-ma6CiCW-2

A chiudere il Festival, presso il Teatro Comunale, sarà Il Bacio della Donna Ragno, una delle migliori opere del duo Kander & Ebb, in scena dal 19 al 23 giugno, con la regia di Gianni Marras. Il musical, tratto dal romanzo di Manuel Puig, racconta della relazione che si instaura tra due detenuti: l’omosessuale Luis Alberto Molina e il rivoluzionario marxista Valentin Arregui Paz, che diventerà così profonda da portarli a sacrificare la propria vita l’uno per l’altro.

Per maggiori informazioni, visita il sito della Bernstein School of Musical Theater.

Non perdere quest’occasione di respirare la musica!

 

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Investimento tra Marzabotto e Pian di Venola: traffico in ripresa sulla Bologna-Pistoia

  • Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

  • Bollettino covid Bologna e Emilia Romagna oggi 8 aprile: morti dimezzati, ricoveri ancora in calo

  • Bollettino covid: calano i ricoveri, ma ancora 13 morti a Bologna. Un 44enne la vittima più giovane

  • Covid, in arrivo 40mila sms per vaccinare le persone vulnerabili

  • Emilia-Romagna in zona arancione: ora è ufficiale

Torna su
BolognaToday è in caricamento