Come cavalcare la rivoluzione digitale ed essere competitivi nei mercati globali

Per pianificare un'efficace strategia di espansione all'estero oggi bastano pochi click

Oggi per le aziende italiane il futuro va cercato oltre i confini nazionali. All'estero, infatti, il Made in Italy è sempre molto apprezzato e i mercati emergenti sono un bacino d'affari ancora inesplorato e promettente. Ma un prodotto di qualità non sempre basta.

A rivelarci ciò che serve veramente per affacciarsi sui mercati globali è Stefano Bianconi, Sales Director di MacDue, azienda storica bolognese produttrice di macchinari per diversi settori tra i quali quello della carta, dei termoformati e dei pannelli isolanti. A suo parere "tutte le aziende devono cavalcare la rivoluzione digitale, per poter essere competitive".

Già, il digitale oggigiorno è fondamentale negli affari, eppure non tutti sanno come applicarlo a essi in maniera efficace. L'esperienza di MacDue, a tal proposito, è stata un successo per un semplice motivo: l'azienda ha deciso di affidarsi agli esperti di SACE SIMEST, la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti specializzata nel sostegno alle PMI che vogliono crescere nel mercato globale.

Collaborando con SACE SIMEST, nonostante avesse come mercato principale l'Europa, MacDue è riuscita a espandere il proprio business anche in Sudamerica con successo. In che modo? Sfruttando l'ampia gamma integrata di strumenti finanziari e assicurativi che SACE SIMEST è in grado di mettere a disposizione e approfittando dei vantaggi derivati dall'utilizzo di un prodotto gestito completamente online.

La soluzione che meglio si adattava alle esigenze specifiche di MacDue è stata trovata da SACE SIMEST in Export Up, una polizza assicurativa online a tutela del credito. Ciò ha permesso a MacDue di proteggersi contro il rischio di insolvenza da parte dei clienti e di offrire condizioni di vendita favorevoli e competitive, concedendo loro dilazioni sui pagamenti.

L'intera operazione è stata portata a termine completamente online attraverso il portale sacesimest.it. È ancora Bianconi a spiegarci i vantaggi di usufruire di un servizio di questo tipo: "Abbiamo trovato in SACE SIMEST un ente strutturato che ha saputo supportarci a 360° nelle nostre richieste, con semplicità, anche tramite la loro piattaforma online, ma allo stesso modo, con consulenze costanti. Lo sviluppo tramite piattaforma online è stato rapido e intuitivo e questo diventerà uno strumento importante per la nostra parte commerciale"

Per pianificare un'efficace strategia di espansione all'estero, sono diverse le possibilità che gli esperti SACE SIMEST possono mettere sul piatto: ottenimento di finanziamenti agevolati, garanzie su finanziamenti, investimenti equity partecipando con una quota di minoranza nella creazione di società e progetti all'estero, smobilizzo di crediti tramite operazioni di factoring e, come nel caso di MacDue, un'assicurazione del credito online a tutela del rischio di mancato pagamento. All’azienda bolognese sono bastati pochi click per trovare la soluzione che meglio si adattava alle proprie necessità di espansione commerciale.

Insomma, rapidità e servizio personalizzato, uniti alle possibilità date dalla rivoluzione digitale, creano il mix perfetto per rimanere competitivi sul proprio mercato di riferimento, ma soprattutto nell'ottica di una crescita nei mercati emergenti oltre confine.

Perché "i clienti esteri continuano a essere alla ricerca della qualità del Made in Italy, del know how e della capacità di prenderci a carico progetti complessi".

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Investimento tra Marzabotto e Pian di Venola: traffico in ripresa sulla Bologna-Pistoia

  • Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

  • Covid, vaccino Johnson&Johnson in arrivo in Emilia Romagna. Ecco come funziona

  • Bollettino covid Bologna e Emilia Romagna oggi 8 aprile: morti dimezzati, ricoveri ancora in calo

  • Bollettino covid: calano i ricoveri, ma ancora 13 morti a Bologna. Un 44enne la vittima più giovane

  • Emilia-Romagna in zona arancione: ora è ufficiale

Torna su
BolognaToday è in caricamento