menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

M5S, espulso anche Fabbri. Favia: 'Tragicomica, in Emila Romagna resterà solo Bugani'

Il sindaco di Comacchio 'cacciato' dai pentastellati, 'reo' di essersi candidato alle elezioni provinciali di Ferrara in una lista comune con il Pd e il centrodestra. Solo 4 giorni prima era il turno di Andrea Defranceschi, espulso dai grillini inseguito alla condanna della Corte dei Conti

"La tragicomica saga del M5S in Emilia-Romagna sembra non avere mai fine. Credo che la realtà abbia superato la fantasia. Tempo qualche mese e qui non ne resterà più nemmeno uno. Anzi, forse si ritroveranno in tre: Bugani, Grillo e Casaleggio, ormai soci anche in affari".
Così graffia Giovanni Favia dopo l'ennesima espulsione del Movimento 5 stelle. Ora è la volta di Marco Fabbri, sindaco di Comacchio, 'cacciato' ufficialmente dai pentastellati questa mattina attraverso un post sul blog di Beppe Grillo. Motivo della fuoriuscita: l' essersi candidato ed essere stato eletto alle elezioni provinciali di Ferrara in una lista comune con il Pd e il centrodestra. Solo 4 giorni prima era il turno di Andrea Defranceschi, espulso dai grillini inseguito alla condanna della Corte dei Conti per la vicenda delle interviste politiche a pagamento.

Favia, il primo 5stelle in Regione ad essere stato allontanato dal Movimento, ha ancora il dente avvelenato a quanto pare. "Non sono di certo l'avvocato difensore di Fabbri e non condivido alcune sue scelte - chiarisce Favia - ma motivare la sua espulsione per aver deciso di rappresentare i suoi cittadini in una istituzione determinante per il futuro del comune di Comacchio, è semplicemente assurdo e dimostra quanto Grillo e Casaleggio non sappiano niente di come si amministra un territorio. Sarebbe stato gravissimo, infatti, se Comacchio fosse rimasta fuori dal consiglio provinciale non potendo nemmeno sfruttare, come poi è stato, la delega al turismo. Un aspetto fondamentale per la crescita di quel territorio che, ricordiamolo, è quello con il più alto tasso di disoccupazione della regione. Ovviamente questo il partito di Grillo non riesce a comprenderlo". "A Fabbri e a tutto il gruppo di Comacchio- conclude Favia - va tutta la mia solidarietà umana. So benissimo cosa si prova ad essere cacciati dalla casa che si è contribuito a costruire con anni di lavoro, passione e fatica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento