rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Pd Emilia Romagna, eletto Caliandro: "Continueremo senza interruzioni il lavoro iniziato"

Ora la minoranza dem guida il Gruppo in Regione. Succede a Calvano, prossimo segretario regionale, che ha assicurato: 'Scelta di continuità'

Passaggio di consegne ieri sera nel gruppo Pd in Regione. Al posto di Paolo Calvano, prossimo segretario regionale, i consiglieri dem hanno ufficializzato (con voto all'unanimità) la scelta di Stefano Caliandro. Proprio l'intesa sulla successione in viale Aldo Moro era stato uno dei presupposti del ritiro di Caliandro dal congresso regionale.

Bolognese, 40 enne, esponente della minoranza di sinistra vicina a Gianni Cuperlo, Caliandro ha ringraziato i colleghi per la fiducia e sottolineato la "grande compattezza del nostro gruppo".
"Continueremo insieme, senza interruzioni, il lavoro iniziato- promette Caliandro in una nota- Il nostro impegno rimane alto per ricostruire il rapporto di fiducia tra politica e cittadini con scelte all'insegna della sobrietà e del rispetto dei diritti e per rispondere ai problemi del nostro territorio in primis la sfida per la piena occupazione". Auguri al nuovo capogruppo da Calvano, che fa parte dei neo-renziani come il presidente Stefano Bonaccini.

La scelta di Caliandro "è una garanzia di continuità ed esperienza, frutto anche del grande lavoro svolto in consiglio provinciale", dichiara il segretario in pectore. "Ringrazio uno ad uno tutti i consiglieri del gruppo Pd per il lavoro di questi mesi dove abbiamo dimostrato, con l'approvazione immediata della legge sui tagli ai costi della politica, la numero 1 del 2015, di passare immediatamente dalle parole ai fatti. Questo è lo spirito che animerà, sono sicuro, anche il lavoro futuro con il nuovo capogruppo a cui avrò l'onore di continuare a contribuire come consigliere regionale", conclude Calvano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Emilia Romagna, eletto Caliandro: "Continueremo senza interruzioni il lavoro iniziato"

BolognaToday è in caricamento