rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Politica

Nuovo poltrona per l'ex assessore Andrea Colombo

Ingaggiato, a seguito di una selezione pubblica, comeEsperto in materia di ambiente, mobilità sostenibile e spazio pubblico, alla Fondazione Innovazione Urbana

Fuori da palazzo D'Accursio, dove da militante dem ha ricoperto l'incarico di assessore alla mobilità per la Giunta Merola, è tempo di occupare una nuova poltrona per Andrea Colombo. Ad annunciare la nuova avventura lavorativa è lui stesso spiegando di essere stato ingaggiato, a seguito di una selezione pubblica, come Esperto altamente qualificato in materia di ambiente, mobilità sostenibile e spazio pubblico, alla Fondazione Innovazione Urbana - la fondazione di Comune di Bologna   
e Alma Mater Studiorum.

"Questo è stato possibile - sottolinea Colombo - anche grazie all'ente in cui lavoro stabilmente ormai da anni come Responsabile di Servizio e al mio team capace e generoso, dal quale ho potuto prendere un'aspettativa per lanciarmi in questa nuova esperienza, in una squadra dinamica e piena di idee. Dopo aver collaborato in questi anni tra l'altro con associazioni, società private, diversi Comuni e il Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibili, sono veramente felice di poter mettere le mie passioni, capacità e competenze professionali a disposizione di Bologna".

Si apre dunque un capitolo nuovo, ma in fondo fare "innovazione urbana", cioè "provare a costruire il futuro della/le città aprendo la strada al cambiamento, innovare le politiche e progettualità pubbliche, fare da cerniera fra istituzioni e comunità, è quello che mi piace fare da sempre" aggiunge l'ex assessore che assicura che - nonostante alle elezioni comunali del 2021 abbia deciso di fare un passo indietro - continuerà a portare avanti anche l'impegno politico per il nostro Paese e la nostra città. 

Dall'incetta di voti alle urne, alla prima zona 30: l'esperienza politica di Colombo

Nato nel 1984 a Bologna, Colombo si è diplomato al Liceo classico Minghetti e poi laureato in Giurisprudenza all’Università di Bologna. Dal 2013 è stato abilitato alla professione di avvocato, ha lavorato in uno studio legale di diritto amministrativo.

La passione per la politica e l’amministrazione pubblica comincia sui banchi di scuola.  
Nel 2003 inizia a interessarsi alla politica locale, partecipando alle attività dei comitati antismog così come ad attivarsi in alcune associazioni per la tutela dell’ambiente e la promozione della mobilità ciclabile.
Nel 2004, a vent’anni, si candida come consigliere indipendente di centrosinistra nel quartiere in cui è cresciuto, San Vitale, risultando il più votato. Mentre prosegue gli studi universitari, da responsabile “ambiente e mobilità” realizza vari progetti: dalle isole pedonali di via Moline e della zona universitaria alla nuova navetta B di trasporto pubblico, dalla prima zona 30 km/h della città in Cirenaica al parco città-campagna in via Larga, fino alle feste di strada insieme ai commercianti.

Nel 2007 partecipa alle Primarie fondative del PD e assume la responsabilità del gruppo provinciale su mobilità e urbanistica. Per due anni frequenta la scuola di formazione politica e di governo locale della “Ca’ Vecchia”.

Nel 2009, si ricandida e risulta di nuovo il consigliere più votato al quartiere San Vitale, e oltre a mantenere le deleghe ricoperte in precedenza diventa capogruppo del centrosinistra. 

Alle elezioni amministrative del 2011 è il secondo eletto nella lista PD al Consiglio comunale e viene nominato Assessore alla Mobilità e ai Trasporti dal Sindaco Virginio Merola. Sarà il 'patron' dei Tdays.

A 27 anni, diventa il più giovane assessore di sesso maschile della storia repubblicana del Comune di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo poltrona per l'ex assessore Andrea Colombo

BolognaToday è in caricamento