Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Andrea Defranceschi fuori dal Movimento 5 Stelle: espulso da Beppe Grillo

La condanna della Carte dei Conti lo ha condannato per la vicenda delle interviste a pagamento. Favia: "Solo una occasione per chiudere i conti con lui"

Andrea Defranceschi è fuori dal Movimento 5 Stelle. La comunicazione arriva direttamente dal blog di Beppe Grillo e la motivazione dell'espulsione è la condanna della Corte dei Conti per le vicende delle interviste a pagamento in Regione. Arriva immediatamente il supporto di Giovanni Favia, il primo grillino bolognese a subire la stessa condanna da parte di Grillo: "Voglio esprimere la mia vicinanza ad Andrea Defranceschi per la sua espulsione del M5S. La condanna della Corte dei Conti è stata l’occasione, da parte di Grillo, per chiudere i conti con lui una volta per tutte".

"Ne è la prova il fatto che Davide Bono, in Piemonte, pagava le televisioni locali per avere spazio con dei servizi ad hoc nei telegiornali - prosegue Giovanni Favia - Particolare chiaramente vietato dalle norme, oltretutto spendendo cifre quattro volte superiori a quelle contestate al gruppo del M5S in Emilia-Romagna. Il risultato qual è stato? Defranceschi espulso e Davide Bono promosso addirittura a candidato presidente della Regione, a dimostrazione di come Grillo fosse pienamente al corrente di quello che accadeva in Piemonte".

"In ogni caso la condanna di Defranceschi, seppur parziale, non è contro i consiglieri ma si riferisce alle norme regionali in contrasto con quelle nazionali. Io, per conto del gruppo di cui facevo parte e in accordo con il mio capogruppo di allora, ho rappresentato il M5S in alcune trasmissioni, spesso in contraddittorio con altri miei colleghi di tutti gli schieramenti e su tematiche che avevano come denominatore comune la nostra attività istituzionale. Se poi qualcuno adesso parla di danno erariale mi viene da sorridere visto che in Regione, prima della mia espulsione, il gruppo M5S è arrivata a risparmiare 300mila euro di soldi pubblici. Io penso che le televisioni siano un importante strumento di comunicazione. Per questo credo che le pubbliche amministrazioni debbano trovare il modo di promuovere approfondimenti politici per far sapere ai cittadini cosa avviene nei luoghi dove lavorano i loro dipendenti eletti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Defranceschi fuori dal Movimento 5 Stelle: espulso da Beppe Grillo

BolognaToday è in caricamento