rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Ballottaggi, Bonaccini: "Qui le coalizioni non si fanno a tavolino, ma sui programmi condivisi"

Le reazioni politiche degli schieramenti dopo i risultati dei ballottaggi per le amministrative 2022. Il centro sinistra si prende Parma e Piacenza

"Vinta Parma, dopo 25 anni. Vinta Piacenza, il capoluogo dove la destra è più forte". Esulta il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dopo il risultato ottenuto dalla colazioni di centrosinistra che si è presa i due capoluoghi emiliani. "E quindici giorni fa rivinto a Riccione al primo turno, dopo dieci anni. E riconquistata Budrio, dopo cinque. E lo scorso ottobre tre capoluoghi su tre: Bologna, Ravenna e Rimini vinti al primo turno".

Per il presidente, in Emilia-Romagna "le coalizioni non si fanno a tavolino, ma solo sui programmi condivisi. Per non prendere in giro gli elettori e non mettersi assieme solo per battere gli avversari - e raccomanda - ora però guai a festeggiare troppo. Subito piedi per terra e tanta tanta umiltà, che le persone si aspettano buon governo e soluzioni ai loro problemi. Buon lavoro Katia Tarasconi. Buon lavoro Michele Guerra. Siete stati bravissimi". 

"I ballottaggi hanno sancito una grande vittoria del Partito democratico e del campo largo del centrosinistra. Le belle vittorie di Parma e Piacenza, dopo i successi a Budrio e Riccione, ci dicono di uno straordinario contributo dell'Emilia-Romagna a questo risultato". Lo dice Andrea De Maria, deputato Pd e segretario d'Aula della Camera.

"Una nuova sinistra può essere costruita a partire dalle città - ha scritto la presidente del PD bolognese, Federica Mazzoni - è questo il messaggio migliore che arriva dall'esito dei ballottaggi di questa tornata di amministrative. Il Partito Democratico guidato da Enrico Letta ha saputo presentare progetti politici nettamente distanti dalle destre, ha unito coalizioni di centrosinistra, ha presentato candidati/e credibili e il risultato è stato quello di avere convinto e vinto. Questo deve essere il volano per riprendere a fare politica in tutta Italia, a stretto contatto con le realtà locali, e vincere le destre reazionarie e populiste. L'unica nota critica è l'astensionismo che deve farci riflettere e preoccupare sempre, si tratta della buona salute della nostra democrazia. Credo che lanciare un nuovo progetto politico del PD e del centrosinistra potrà mobilitare e tornare a entusiasmare.

"Vinciamo bene e in modo convincente - ha commentato il segretario del PD, Enrico Letta - Alla fine paga la serietà e la responsabilità. Il Partito Democratico vince i ballottaggi alle amministrative 2022 soprattutto per questo, perché la politica deve dare ai cittadini affidabilità e linearità". 

Le reazioni del centrodestra

"Spiace per le città perse al ballottaggio - ha commentato il leader della Lega, Matteo Salvini -  nonostante l’impegno di candidati e militanti, spesso per le divisioni e i litigi nel Centrodestra come a Verona, che non si dovranno più ripetere".

Meno arrendevole la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che chiede un incontro a Salvini e Berlusconi. Per lei i dati "ci obbligano a riportare Letta sul pianeta terra. Se il Pd è così sicuro di aver vinto, allora abbia il coraggio di confrontarsi subito alle elezioni politiche. Il Centrodestra torni unito e compatto per vincere le grandi sfide che ci attendono". "Credo che il centrodestra debba fare una riflessione sul tempo perso, anche in queste elezioni, per polemiche interne", dice in un video sui social Meloni. "Ho trovato curiosa ad esempio la polemica continua sul mancato apparentamento a Verona da parte degli alleati, con tanto di attacchi al sindaco di centrodestra ad urne aperte, mentre a Catanzaro Fdi sosteneva lealmente un candidato che pure ci aveva negato l'apparentamento. Perché se sei tu il primo a dire che si perde, è difficile che gli elettori crederanno nella vittoria. A Lucca ad esempio dove eravamo uniti siamo riusciti ad aggregare anche liste civiche e abbiamo vinto. E sono contenta che proprio a Lucca, come a Pistoia, Gorizia, L'Aquila, e in molte altre città in cui il centrodestra ha vinto Fdi abbia trainato la coalizione", ha aggiunto "Basta litigi, a partire della Sicilia, non possiamo rischiare di mettere a repentaglio il risultato delle politiche".

(Stefano Bonaccini - Foto archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggi, Bonaccini: "Qui le coalizioni non si fanno a tavolino, ma sui programmi condivisi"

BolognaToday è in caricamento