Politica

I giochi sono 'tasse mascherate', Bernardini: "Sciopero fiscale per un mese!"

Gratta e vinci, lotterie, slot, per il capogruppo leghista in Comune balzelli che rientrano nelle casse statali sotto mentite spoglie: "Sperando nella cieca fortuna continuiamo a pagare oboli e a impoverire il nostro portafoglio"

"E se partisse da Bologna uno sciopero fiscale?", questa la domanda di Manes Bernardini, capogruppo Lega Nord a palazzo D'Accursio, contro le troppe tasse inflitte dal Governo. 

"Ci lamentiamo ogni secondo delle troppe tasse, giustamente diventiamo neri per ogni aumento di aliquote" scrive sul suo profilo Facebook "ci inc..... per l'aumento dell'iva, ma poi appena usciamo di casa continuiamo a pagare tasse mascherate come se nulla fosse". 

Gratta e vinci, lotterie nazionale, slot machine, lotto, enalotto, per Bernardini questi sono i balzelli che rientrano nelle casse statali sotto mentite spoglie: "Sperando nella cieca fortuna continuiamo a pagare oboli allo stato rapinatore e a impoverire il nostro portafoglio, la tavola in famiglia, fino a creare delle proprie e vere dipendenze, malattie che portano in alcuni casi al lastrico finanziario!"

E quindi la proposta: "Per un mese non paghiamo piu' le tasse aggiuntive come dei somari! Basta essere un popolo bue! Solo da qui si può. Si deve!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giochi sono 'tasse mascherate', Bernardini: "Sciopero fiscale per un mese!"

BolognaToday è in caricamento