menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Burkini nelle piscine bolognesi? Lega Nord: 'Sia vietato'

La consigliera comunale leghista Lucia Borgonzoni e il collega in Regione Daniele Marchetti replicano all'Assessore allo sport Lepore che esclude il divieto sul nostro territorio

“Burkini nelle piscine bolognesi e possibile richiesta di ore dedicate alle sole donne, cosicché i medievali dei loro mariti, padri o fratelli concedono alle stesse, di andare a nuotare non avvolte in mille strati. Peccato che la libertà dovrebbe essere sancita dalla Costituzione e non interpretata dagli omini di casa presenterò immediatamente un Ordine del Giorno perché venga vietata tale richiesta in città”.

E' l'opinione della consigliera comunale leghista Lucia Borgonzoni  che replica all’Assessore allo sport Matteo Lepore che esclude categoricamente un divieto sul nostro territorio.
 
Sulla stessa lunghezza d'onda il Consigliere Regionale del Carroccio Daniele Marchetti, che annuncia il suo impegno all’interno dell’Assemblea di Viale Aldo Moro dove il gruppo della Lega Nord si è già attivato: “in primis come vicepresidente della commissione Pari Opportunità della Regione Emilia-Romagna, così come feci in passato per il burqa, non posso tacere anche sull’utilizzo del burkini, ennesimo strumento di oppressione nei confronti delle donne – dichiara il Consigliere Regionale del Carroccio -  in questo modo stiamo cancellando anni e anni di conquiste e lotte nel campo delle pari opportunità”.
 
“Ma non è solo la questione morale a spaventarmi – precisa Marchetti – c’è da considerare anche l’aspetto igienico, sarebbe come permettere a tutti di entrare nelle piscine del nostro territorio con i vestiti. Non scherziamo, per questo vedo di buon occhio l’iniziativa avanzata in Regione Lombardia dove, dopo aver vietato il burqa negli uffici pubblici, si fa sempre più vicino un divieto anche per l’utilizzo del burkini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento