rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Politica

Abbonamenti ai bus Tper ai migranti, Borgonzoni: 'E' un'offesa'

Nel 2016 sarebbero quasi mille le tessere 'regalate' per i tratti urbani. La Lega insorge

Arrivo dei migranti in crescita a Bologna, così sarebbe aumentato anche il numero degli abbonamenti agevolati per il trasporto pubblico offerti da Tper a rifugiati e richiedenti asilo. Solo nel 2016 si parla in totale di quasi mille tessere e solo per i tratti urbani. Gli abbonamenti agevolati per i rifugiati rilasciati a Bologna da Tper sono stati 88 nel 2014, 79 nel 2015 e 175 nel 2016.

"Gli abbonamenti regalati ai richiedenti asilo sono un'offesa verso tutte quelle persone e famiglie che per pagare il servizio di trasporto pubblico faticano e non poco", attacca la consigliera comunale leghista Lucia Borgonzoni.

Nell'ultimo anno sono aumentati anche gli abbonamenti cumulativi (da due a 53) e quelli extraurbani (da 16 a 41).
Il costo degli abbonamenti agevolati (147 euro per urbano ed extraurbano, 216 euro per il cumulativo) e del tutto a carico dell'utente e il Comune non prevede ulteriori agevolazioni, quindi non ha sostenere costi. Per i richiedenti asilo, invece, le tessere per i tratti urbani sono state 427 nel 2014, 697 nel 2015 e 802 nel 2016, a cui se ne aggiungono 11 per l'extraurbano e 10 cumulativi. Per questi abbonamenti Palazzo D'Accursio prevede un'integrazione, spendendo 62.342 euro nel 2014 e 101.762 euro nel 2015. Dal 2016, invece, gli abbonamenti agevolati sono coperti in parte da un Fondo mobilita' costituito dalla Regione.
Le tessere rilasciate l'anno scorso sono costate in totale oltre 121.000 euro: per pagarle, il Comune ha utilizzato 70.000 euro dal fondo regionale e per il resto ha stanziato risorse proprie. (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbonamenti ai bus Tper ai migranti, Borgonzoni: 'E' un'offesa'

BolognaToday è in caricamento