rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022

Elezioni, Calenda: "Vinciamo l'uninominale. Bonaccini in segreto vota Terzo polo" | VIDEO

La replica del presidente della Regione: "Non si governa con le battute"

Alle politiche del 25 settembre "ci saranno grandi sorprese, fermeremo la destra sul proporzionale al Senato ma vinceremo molti collegi uninominali passando da Bologna a Roma e Milano. Vedrete che nelle grandi città si sono rotti le scatole di un Pd che non fa altro che dire 'votate contro Giorgia Meloni'. Questo non è governo ma la solita corrida".

Così Carlo Calenda, leader del terzo polo, oggi a Bologna per un'iniziativa elettorale, come riporta l'agenzia Dire. L'Emilia-Romagna "è stato il mio collegio elettorale alle europee - ricorda Calenda - e io ho lavorato a Modena alla Ferrari per cinque anni, quindi sono zone che conosco bene".

Nei collegi che comprendono Bologna, in particolare, il terzo polo schiera Matteo Richetti e Marco Lombardo (quest'ultimo candidato anche a Milano), due persone "che conoscono perfettamente il territorio" che "la pensano allo stesso modo", aggiunge Calenda: "Non facciamo come il Pd che candida da un lato Pier Ferdinando Casini e dall'altro Giuseppe Civati, così mettiamo insieme quello più di sinistra e quello meno di sinistra e cerchiamo di acchiappare di tutto, che è esattamente la logica di sempre". 

Calenda richiama "Fausto Bertinotti, Clemente Mastella, Alfonso Pecoraro Scanio, Franco Turigliatto. È uguale, solo che oggi ci sono Angelo Bonelli, Nicola Fratoianni e Luigi Di Maio: così non si governa". E se ieri il sindaco Matteo Lepore dalla Festa dell'Unità ha detto che "finché c'è Bologna c'è speranza", Calenda commenta: "Sono 30 anni che fanno questa cosa e nessuno è in grado poi di governare".

Elezioni, Calenda: "Bonaccini non vota il Pd"

Il presidente dem dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, "non lo vota questo Pd". A punzecchiare il governatore è Carlo Calenda, leader del terzo polo. "Secondo me nel segreto dell'urna Bonaccini vota terzo polo, ve lo dico io. È a favore dei rigassificatori, vuole intervenire sulle infrastrutture, non c'entra niente con il Pd e la coalizione Letta, Fratoianni e Bonelli. Ve lo dico io, ho informazioni riservate", dice Calenda ai giornalisti. "Il 16 vengo a chiudere la campagna a Bologna e sul palco con me ci sarà anche Bonaccini", aggiunge Calenda.

La replica: "Non si governa con le battute"

Subito il presidente della Regione Emilia-Romagna reagisce alla frecciata: "A Calenda dico che con le battute non si governa il Paese né si risolvono i problemi urgenti degli italiani, a partire da quello dell'energia e dei costi alle stelle", manda a dire il governatore Pd.

"Il rigassificatore lo facciamo in Emilia-Romagna anche perché il Pd è la prima forza di governo in regione. E dove al governo con noi - sottolinea Bonaccini - ci sono tutte le forze del centrosinistra, comprese Azione e Italia viva". Poi Bonaccini passa al contrattacco: "Il fatto poi che in questa campagna elettorale cruciale abbiano scelto di chiamarsi fuori è una contraddizione loro, non mia o del Pd. L'importante è che per giustificarla non si utilizzi il pretesto dei rigassificatori o inutili battute su di me".

I candidati alle politiche 2022 (Emilia-Romagna e Bologna) di Fratelli d'Italia

Elezioni, ecco la lista Pd: da Casini a Merola, tutti i nomi

Elezioni e campagna elettorale: a Bologna + 6 piazze per i comizi 

Elezioni, i 10 impegni per Bologna di Fratelli d'Italia 

Elezioni Senato, per Bologna in campo Civati: "Un onore"

Elezioni, Azione-IV. L'assessore Felicori: "Qui sfidiamo la tradizione del PD"

Elezioni, match Casini-Sgarbi. Il critico d'arte: "E' una statua, vinco io. Da ignoranti candidare i portici" | VIDEO

Elezioni, Fiore presenta simbolo di Forza Nuova. L'ira del Pd: "Il fascismo è reato"

Elezioni, Schlein candidata indipendente nelle liste PD: "Non potevo tirarmi indietro"

Sullo stesso argomento

Video popolari

Elezioni, Calenda: "Vinciamo l'uninominale. Bonaccini in segreto vota Terzo polo" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento