Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Campi nomadi, Bignami: 'Basta contributi, usare le risorse per politiche anti-crisi"

Il Comune di San Lazzaro impiegherà circa 69.000 euro per il campo ubicato nel territorio comunale. La richiesta del consigliere FI è di destinare le risorse a politiche anti-crisi

Galeazzo Bignami (Fi-Pdl) ha rivolto un'interrogazione alla Giunta regionale per sapere se non consideri opportuno approvare indirizzi politici che limitino la concessione di contributi ed evitino politiche di ospitalità nei campi nomadi su tutto il territorio regionale o, in caso di risposta negativa, se non intenda emanare un regolamento che normi l’utilizzo dei campi nomadi con meccanismi di controllo ben definiti in modo da sanzionare tutti gli illeciti da parte degli ospitati.

In una nota dell'Assemblea Legislativa di via Aldo Moro i si legge "il Comune di San Lazzaro di Savena impiegherà circa 69.000 euro per riqualificare il campo nomadi ubicato nel territorio comunale, mentre avrebbe altre priorità", Bignami chiede dunque le ragioni per cui siano stanziati annualmente centinaia di migliaia di euro per mettere a nuovo campi nomadi quando la Regione, soprattutto a fronte del momento di grave recessione economica, ha senz’altro ben altre priorità.

Di qui, la richiesta di azzerare i contributi ai campi nomadi per i prossimi anni e di destinare queste risorse all'attuazione di politiche che limitino i danni causati dalla crisi.

Già a fine marzo, lo stesso Bignami e il collega di partito a Palazzo d'Accursio, Marco Lisei, avevano accusato la Giunta Merola di disapplicazione di un regolamento comunale "trasformando le aree sosta per i nomadi in un regime di concessione d'uso". Secondo il consigliere comunale Marco Lisei, il Comune avrebbe bypassato il Consiglio Comunale prendendo una decisione di Giunta che comporterebbe un grosso danno erariale per la città e Bignami aveva tuonato: "Non ci piace andare in Tribunale, ma se il Comune di Bologna elude il passaggio consiliare possiamo pensare o che siano degli inetti incapaci, o (come più probabile), che furbescamente cerchino di fare qualcosa in 'camuffa. Bologna è troppo accogliente nei confronti di queste persone ed è ora di dire basta al falso solidarismo della Sinistra.".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi nomadi, Bignami: 'Basta contributi, usare le risorse per politiche anti-crisi"

BolognaToday è in caricamento