Politica

Ogni anno oltre 160 borseggi sui bus: i consiglieri di minoranza chiedono più sicurezza

"Il nostro trasporto pubblico non è sicuro", secondo il consigliere Carella che già alcuni giorni fa era intervenuto sulla molestia sessuale sulla linea 13

Campagne di incentivazione per l'utilizzo del trasporto pubblico ma  "ogni giorno, sugli autobus di Bologna, ci sono dai 160 ai 180 borseggi. Questi sono i dati che mi hanno riferito e significa che il nostro trasporto pubblico non è sicuro". Così il consigliere Pdl Daniele Carella oggi al question time "il miglior incentivo sarebbe renderlo sicuro".

Il consigliere "giornalitico", come si definisce, ha presentato un''interrogazione per chiedere al sindaco interventi sula sicurezza sugli autobus, mentre la consigliera leghista Francesca Scarano ha definito "inaccettabile" la situazione e ha ricordato la donna aggredita e palpeggiata a suon di schiaffi qualche giorno fa. "L'utilizzo del mezzo pubblico è diventata ormai una cosa imbarazzante e sembra che l''amministrazione e chi gestisce il trasporto locale non abbiano problemi a permettere tutto questo".

La risposta di Virginio Merola è stata letta in sala consigliare dall'assessore Pillati: "da oltre due anni siportano avanti servizi di contrasto a reati contro il patrimonio che avvengono sulle linee di trasporto pubblico concordati settimanalmente al Tavolo tecnico che si riunisce ogni giovedì in Questura, dove vengono assegnati i controlli su specifiche linee".

"Circa 20 arresti in flagranza di reato e decine di denunce a piede libero di borseggiatori", secondo l'assessore, e quindi il sindaco, che ha sottolineato come l'aggressore della donna sia stato "fermato dagli agenti anti-borseggio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ogni anno oltre 160 borseggi sui bus: i consiglieri di minoranza chiedono più sicurezza

BolognaToday è in caricamento