Politica

Manifestazione contro Casapound: attivisti allontanati da Bologna

La Questura di Bologna ha notificato il foglio di via a due manifestanti che hanno protestato "pericolosamente" contro Casapound. Marconcini: "Pronti al dialogo"

E’ stato reso noto che la Questura di Bologna ha notificato il foglio di via a due antagonisti che nei mesi scorsi parteciparono a una manifestazione non autorizzata, contro il gruppo di estrema destra Casapound. I due attivisti, che secondo la questura hanno alle spalle una decina di altre denunce, dovranno lasciare la città in quanto ritenuti pericolosi.

IL COMMENTO DI CASA POUND. La notizia è stata diffusa dal sito Indymedia che riferisce anche di un avviso orale nei confronti di un altro attivista e di una denuncia rimediata da una ragazza durante una manifestazione a sostegno degli operai di un'azienda in crisi. "Come prima cosa mi preme di mettere in chiaro - ha commentato il responsabile provinciale di CasaPound, Marconcini - i rapporti di CasaPound a Bologna: noi siamo disponibili a discutere e lavorare con tutti ma non siamo vicini a nessun partito, tanto meno a Forza Nuova.

ASSOCIAZIONE AUTONOMA. "Per quanto riguarda i fogli di via, a noi non interessa - spiega Marconcini - Casapound continuerà a fare le proprie attività come sempre poiché l'associazione è legalmente registrata e la nostra agibilità sta nel fatto che esistiamo, portiamo avanti le nostre iniziative e le nostre proposte di legge. La nostra legittimazione non dipende da altri".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione contro Casapound: attivisti allontanati da Bologna
BolognaToday è in caricamento