rotate-mobile
PNRR -  Piano nazionale di ripresa e resilienza

Castaldini coordinatrice studio ricerca PNRR: "Grande occasione per mettere da parte le ideologie"

Da oggi in Emilia-Romagna c’è un coordinamento per lo studio e la ricerca ad hoc sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, affidato alla capogruppo di Forza Italia in Regione

E' soddisfatta anzi, per stessa ammission della capogruppo di Forza Italia in Regione, Valentina Castaldini "è un giorno per cui essere felici perché la dedizione e la passione con cui ho portato avanti la richiesta di una sottocommissione di studio e di ricerca ad hoc sul PNRR ha ottenuto i risultati sperati".

Da oggi infatti in Emilia-Romagna c’è un coordinamento per lo studio e la ricerca ad hoc sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, affidato proprio a Castaldini: "Da giugno ambivo a questo progetto e dopo una lunga mediazione politica i risultati sperati sono arrivati. Ora c’è da lavorare tanto e porterò avanti con orgoglio, passione e competenza il ruolo di coordinatrice che mi è stato affidato questo pomeriggio", scrive in una nota. 

Questo pomeriggio, infatti, è stato costituito un Coordinamento tra le Commissioni assembleari I (Bilancio, affari istituzionali e regionali) e II (Politiche economiche), relativamente all’approfondimento delle azioni previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): governance e attuazione sul territorio dell’Emilia-Romagna: "Maggioranza e opposizione hanno deciso di affidarmi la guida di questo progetto. Sono estremamente orgogliosa per il compito che mi è stato affidato e che porterò avanti per le stesse motivazioni per cui a giugno ho iniziato a pensare a un progetto del genere. Lavorerò con la passione e la competenza che mi ha sempre contraddistinto. E ringrazio per la fiducia tutti i colleghi dell’Assemblea Legislativa - continua la capogruppo di Forza Ityalia - ho sempre creduto che i Comuni dovessero essere i protagonisti della partita del PNRR e a giugno ho appoggiato appieno l’idea di diciassette sindaci della Romagna che hanno messo nero su bianco le loro istanze e la Giunta Bonaccini ha aperto un’interlocuzione. Da allora sono passati nove mesi, e di strada ne è stata percorsa, dopo una lunga e non semplice, ma gratificante, interlocuzione con le forze di maggioranza e l’opposizione finalmente è stato istituito questo coordinamento per comprendere quali siano i progetti, i bandi e quali le risorse da utilizzare e quando". 

"Ci saranno attività e bandi verrà convocato il coordinamento sul Pnrr cosicché nessuno si senta lasciato solo rispetto alla grande opportunità delle ingenti risorse europee"

Per Castaldini "è una grande occasione per mettere da parte le ideologie, rispecchia la mia idea di politica che si mette insieme per progetti comuni e utili a tutta la comunità. Da oggi il lavoro da fare è tutt’altro che scontato e banale, man mano che ci saranno attività e bandi verrà convocato il coordinamento sul Pnrr cosicché nessuno si senta lasciato solo rispetto alla grande opportunità delle ingenti risorse europee. Saremo accanto agli amministratori, al mondo della scuola, dell’università e della ricerca, preparandoci anche per i prossimi bandi che riguarderanno il mondo delle imprese. Un mondo che dopo due anni di pandemia, e con l’attuale guerra in corso, ha bisogno di risposte dalla politica e di risorse per non fermarsi e per puntare al massimo, come il tessuto emiliano romagnolo ha sempre fatto". 

A Bologna la comunità ucraina più popolosa, Castaldini (FI): "Ricongiungimento famigliare sicuro ed efficiente

Disabilità e lavoro, nasce il "case manager". Castaldini: "Vittoria di tutta la comunità"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castaldini coordinatrice studio ricerca PNRR: "Grande occasione per mettere da parte le ideologie"

BolognaToday è in caricamento