menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scissione PD, CGIL: 'Ci interessa quello che si muove a sinistra'

Il segretario bolognese Maurizio Lunghi assicura "stiamo molto attenti a tutto quello che compare. Anche questa iniziativa del Campo progressista dell'altra sera la stiamo osservando con attenzione"

C'e' grande interesse per "tutto quello che si muove a sinistra". A dirlo è il segretario della CGIL di Bologna, Maurizio Lunghi, che la tessera del Pd non ce l'ha da quando il suo circolo di appartenenza, il Dozza, non esiste più.

"Pensiamo che tutto quello che determina un pentimento in chi ha votato per il Jobs act ed è pronto a riformare quello che di sbagliato è stato fatto, per noi è un elemento di positivita'", assicura "stiamo molto attenti a tutto quello che compare. Anche questa iniziativa del Campo progressista dell'altra sera la stiamo osservando con attenzione", spiega, anche se "tutte le scissioni sono un problema, a sinistra in particolare in un momento in cui la sinistra a livello europeo non è che stia brillando".

La Cmaera del Lavoro dunque segue gli avvenimenti "anche perchè quella sinistra che oggi si divide dovrà trovare la forza di coalizzarsi visto che siamo in un meccanismo elettorale sempre più proporzionale. Quindi, il tema della coalizione bisogneràporselo", ricorda. Quanto al congresso del Pd, "vedremo se ci sono le condizioni per partecipare. Penso che anche quelli che sono usciti si stanno ponendo il tema di votare o no alle primarie. La figura di Orlando può essere quella più di equilibrio", conclude.(dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento