Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Comunali Bologna 2021, Conti boccia l'idea civica di Merola | VIDEO

La sindaca di San Lazzaro, Isabella Conti, interpellata a margine di una conferenza

 

La sindaca renziana di San Lazzaro, Isabella Conti, boccia la ricetta civica proposta dal primo cittadino bolognese Virginio Merola (unica lista senza simboli di partito) per le comunali del 2021 nel capoluogo.

"Credo sarebbe importante riuscire a mettere insieme le forze del centrosinistra sottolineando le proprie peculiarità e sfumature, alcune più riformiste, altre più tradizionali. Poi queste sono piccole alchimie alle quali mi appassiono poco, quello a cui mi appassiono davvero sono i temi e i progetti per Bologna".

Per Conti, intanto, è improbabile che lo stesso partito di Merola abbia interesse a imboccare la strada suggerita dal sindaco: basti pensare al "risultato positivo" che il Pd ha ottenuto alle regionali dell'ultimo weekend. Detto ciò, "credo ci sia la necessità di creare una coalizione di centrosinistra - afferma la sindaca di Italia Viva, a margine di una conferenza stampa - che riaffermi una visione di città, mettendo davvero i valori davanti alle strategie: chi siamo, che città siamo e soprattutto che città vogliamo generare, creare e spingere per il 2040, perché le basi le mettiamo adesso. Le mettiamo adesso sotto tanti profili: delle imprese, del lavoro, di nuovi sistemi di welfare".

Arriverà "un autunno molto difficile, ci sarà una crisi occupazionale che morderà" e, in questo contesto, "più le persone riusciranno a sentirsi sostenute dalle istituzioni - sottolinea Conti - meno saranno inclini ad avere posizioni che seguono la pancia o situazioni che generano conflitto, contrasto e tensione sociale".

Inoltre, bisogna "ripartire dall'idea di una città metropolitana, che per troppo tempo - sostiene Conti - è stata un po' lasciata ai margini dell'immaginario di Bologna, che immaginiamo sempre come Bologna del centro. C'è bisogno di investire sulle periferie, c'è un loro grande riscatto: le periferie sono i luoghi che soffrono di più e quindi anche quelli in cui è più interessante e entusiasmante investire con politiche intelligenti, di welfare e innovative".

Insomma "c'è un grande lavoro da fare, anche in ambito metropolitano: Bologna - aggiunge la sindaca di San Lazzaro- ha il dovere di portare con sé tutto il territorio", diventando "una grande città metropolitana vera e propria che sfidi Milano. Vorrei che potessimo essere innovativi quanto Milano ma in una città a misura d'uomo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento