Politica

Concorsi Comune. M5S e Pdl : Non c'è spazio per nuove assunzioni

"Giochi già fatti?" così si chiede Salsi e ricorda che ad oggi in Comune "il numero di dirigenti è superiore a quello previsto". Attacchi anche da Tomassini che dice "Ai dipendeti azzerati straordinari, poi si assume ancora!"

Sotto la lente di ingrandimento la selezione avviata dal Comune di Bologna per l'assunzione di 13 profili altamentente specializzati. A far scoccare la scintilla l'articolo dell'ex assessore alle politiche abitative della giunta Cofferati, Antonio Amorosi, che denuncia una singolare coincidenza tra i profili ricercati e i curricula di dipendeti già in forza al Comune e parla così di scandalose "vittorie preconfezionate" e concorsi "indirizzati".

Pronta è arrivata la smentita da Palazzo d'Accursio, pronto pure a querelare e chiedere i danni.
Nessun tentennamento neppure dalle fila dell'opposizione, da cui non sono tardati ad alzarsi interrogativi e delazioni.

MOVIMENTO 5 STELE. Per la consigliera "grillina" Federica Salsi "di fronte a una crisi economica imperversante e a delle casse comunali che piangono miseria su tutti i fronti, è quantomeno inopportuno continuare ad assumere dirigenti, oltretutto quando già pende sulla pubblica amministrazione di Bologna un esposto alla Corte dei Conti proprio per il numero di dirigenti superiore a quello previsto per legge" e proprio Merola "presentando il nuovo assetto organizzativo del Comune sottolineava l'importanza di valorizzare le competenze del personale dipendente già presente all'interno della macchina comunale e relegato a ruoli sottodimensionati rispetto alle competenze professionali di cui sono in possesso".

PDL. Secondo Lorenzo Tomassini, consigliere comunale Pdl, "il risultato è che mentre i dipendenti pubblici aspettano ancora il pagamento della produttività e, nei fatti, si sono visti azzerare gli straordinari, il Comune avrà tre dirigenti a tempo determinato in più rispetto all'organico esistente al 31 ottobre scorso e 13 'alte specializzazioni'", il tutto "senza alcuna giustificazione o motivazione rispetto alla necessità di quelle figure e di spendere tanto denaro pubblico". Tre dirigenti in più, ricorda Tomassini, "rispetto al 2010 significheranno 300.000 euro in meno nelle casse pubbliche" tanto che "la domanda è sempre quella: a chi servono queste nuove 13 figure?".
Il consigliere Pdl ha annunciato che depositerà un'interpellanza e, appena si sarà concluso l'iter di bando, acquisirà tutta la documentazione relativa, compresi i curricula personali di tutti i candidati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi Comune. M5S e Pdl : Non c'è spazio per nuove assunzioni

BolognaToday è in caricamento