Biennale dell'economia cooperativa, domani la contro-manifestazione di Amorosi

Mentre a Palazzo Re Enzo arriva Matteo Renzi, a pochi metri l'ex assessore Amorosi annuncia la contro-manifestazione: "Concorrenza sleale, business protetti dalla politica, mostruosi favori fiscali: una piovra economica"

Una contro-iniziativa per raccontare anche il ''lato oscuro'' delle coop. Domani, ultimo giorno della Biennale dell'economia cooperativa (con l'atteso arrivo del premier Matteo Renzi) a Bologna, va in scena anche questa ''operazione''. La lancia l'ex assessore comunale ai tempi della giunta di Sergio Cofferati sindaco di Bologna, Antonio Amorosi, autore del libro Coop connection.

Dalle 15.30 di domani in piazza Maggiore-angolo via Clavature, a due passi dal maxi-evento Legacoop a palazzo Re Enzo, per una sorta di ''microfono libero'' a "quelli che vogliono raccontare che le coop in Italia sono soprattutto Coop Connection. Mafia Capitale, Cpl concordia e i Casalesi, concorrenza sleale, business protetti dalla politica, mostruosi favori fiscali, una piovra economica che deve mangiare in ogni appalto e sfruttamento dei lavoratori.

"E' mio dovere esserci e parlare come faranno tanti altri anche se la manifestazione è nata all'ultima ora", annuncia Amorosi. "Per tutti quei cittadini truffati, italiani raggirati da un mito che non esiste e per quei lavoratori che non possono difendersi. Io voglio raccontare cosa è veramente l'economia cooperativa in Italia", insiste Amorosi lanciando il suo appello via comunicato stampa e su Facebook.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E c'è già qualcuno che aderisce: l'ex consigliere comunale di Forza Italia e poi animatore della lista civica Uniti si vince Lorenzo Tomassini, fa sapere che sarà "assieme ad Antonio Amorosi e molti amici per aprire gli occhi ai cittadini bolognesi rispetto alle ricadute del sistema cooperativo sui mercati e sulla società e dell''ottusa è connivente legislazione che lo governa. Sarà un'azione informativa che vuole bilanciare la disinformazione del sistema che in parallelo si auto celebrera'' nel vicino e lussuoso Palazzo Re Enzo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Schianto in tangenziale tra camion e auto: morto vigile del fuoco

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento