Coronavirus, Palazzo d'Accursio illuminato con il tricolore: scontro sui banchi del consiglio

La proposta arriva da Fdi, ma l'ordine del giorno viene rinviato. Martelloni: "Non prioritario in un momento in cui proprio l'emergenza impedisce alle persone di passarci davanti al Comune"

Scontro fra destra e sinistra sull'uso del tricolore per illuminare il Comune, come segnale di "unità nazionale" di fronte all'emergenza coronavirus. La richiesta è stata presentata oggi in Consiglio da Fdi, ma l'odg è stato rinviato in commissione da Pd, Coalizione civica e Nessuno resti indietro.

Nel contesto di "emergenza sanitaria e di grave difficoltà per il Paese - recita l'odg presentato da Francesco Sassone (Fdi) - è importante che le Istituzioni, a tutti i livelli, diano a cittadini il senso della loro presenza e vicinanza, oltre che segnali di unità e di orgoglio nazionale". Il tricolore "è il simbolo che racchiude in sè i valori di identità e unità nazionale, che è massimamente opportuno vadano esaltati e trasmessi ai cittadini in questo particolare momento", continua il documento.

Da qui la richiesta di "predisporre e attivare l'illuminazione con i colori del tricolore di Palazzo D'Accursio o di altro luogo simbolo della città", come "segnale positivo per tutti i bolognesi sottoposti a sacrifici enormi nonche' al mondo intero che guarda all'Italia come esempio per affrontare la pandemia".

Per motivare il "no" alla richiesta di discussione urgente interviene Federico Martelloni (Coalizione civica), sottolineando che intanto è "molto fuoriluogo" l'idea di "intasare" con una proposta del genere "i lavori di un'istituzione democratica che con tanta fatica si sta riunendo" (anche oggi il Consiglio è in teleconferenza).

E questo diventa "persino parossistico - rincara Martelloni - in un momento in cui proprio l'emergenza impedisce alle persone di passarci davanti al Palazzo". L'odg finisce in congelatore: non bastano i "si'" all'urgenza espressi da Fdi, Lega, M5s, Al centro Bologna e Insieme Bologna.

(Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento