Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Crevalcore

Broglia accetta di candidarsi sindaco di Crevalcore, ma chiede il nulla osta dei cittadini

L'annuncio su Facebook: il PD gli ha chiesto di candidarsi. Il Senatore: "Non ci sono primarie per il candidato, ma chiedo di esprimere il vostro parere. Ha senso se ci credono i Crevalcoresi"

Il Senatore Claudio Broglia in corsa per la corsa alla poltrona di Primo Cittadino di Crevalcore: lo comunica lui stesso sulla sua pagina Facebook: "Il coordinamento comunale del PD si è espresso in favore della mia candidatura a Sindaco di Crevalcore. Dopo averci pensato parecchio nelle settimane precedenti, ho deciso di accettare. Lo faccio con lo stesso entusiasmo con cui accettai 5 anni fa e un anno e tre mesi fa la candidatura a Senatore".

Il Coordinamento Comunale del Partito Democratico di Crevalcore ha infatti proposto, la candidatura di Broglia a sindaco (oltre l'80% dei voti favorevoli e nessun voto contrario): non essendo pervenuta, entro la scadenza prevista, nessun altra proposta di candidatura, Broglia è ufficialmente il candidato sindaco del PD di Crevalcore "Il Pd ritiene che tutte le scelte debbano seguire percorsi a più ampia partecipazione, pertanto nelle prossime giornate gli iscritti, i simpatizzanti e i cittadini tutti, saranno coinvolti su questo tema e sulla costruzione di squadra e programma".

"Dietro questa mia scelta c'è semplicemente il desiderio di poter essere utile a far si che la rinascita di Crevalcore non subisca rallentamenti anzi ritrovi lo slancio dei primi giorni dopo il terremoto del 2012. Avremo modo di parlare assieme del mio percorso al Senato e della disponibilità' a rinunciarci nel caso fossi eletto Sindaco di Crevalcore. Mi dispiace deludere chi pensa che io faccia questa scelta perché 'a Roma tanto sono tutti inutili' o perché "Adesso che c'è Renzi" niente di tutto questo. Io a Roma ci sono, sono onorato di essere al Senato, la camera alta dello stato, mi impegno ogni giorno nel mio piccolo per fare qualcosa di buono per tutti, ed in particolare modo per questi territori".

"Sono e rimango assolutamente del Partito Democratico, come sempre succede, ognuno di noi può essere più o meno in sintonia con segretari e gruppi dirigenti del proprio partito, ma questo e' solo uno stimolo ulteriore perché si lavori tutti dentro il progetto del Partito Democratico. Se decido di candidarmi a Crevalcore lo faccio perché vorrei essere ancora per un po' quel collante che secondo me serve in questa fase per non disperdere quel tanto di buono che tutti assieme abbiamo fatto soprattutto dopo il terremoto. Abbiamo pensato di non fare le primarie per la scelta del candidato, ma a me piacerebbe molto dare un senso a questa mia scelta. E un senso lo può dare ciascuno di voi, comunque la pensiate politicamente, semplicemente condividendo attraverso una firma o un "mi piace" la mia scelta".

"Nei prossimi giorni inizieremo una raccolta firme cartacea presso la sede del pd in via Matteotti e con banchetti al mercato e in altri luoghi. Parallelamente inseriremo un link dal mio profilo in cui poter firmare. Ma già da adesso, se vuoi puoi condividere la mia scelta apponendo un "mi piace" a questo post. Quindi apponi "mi piace" solo se sostieni questa scelta. Questa raccolta terminerà il 23 febbraio, data in cui presenteremo ufficialmente la mia candidatura. Ovviamente ognuno può commentare positivamente o negativamente questa scelta, ma vi pregherei di non avviare discussioni polemiche su questo post, che serve solo ed esclusivamente a quello che ho detto. Perché questa storia ha un senso se ci credono i crevalcoresi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Broglia accetta di candidarsi sindaco di Crevalcore, ma chiede il nulla osta dei cittadini

BolognaToday è in caricamento