menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imola, intervista al sindaco Manca: "Abbiamo ridotto l'indebitamento, ora priorità al lavoro"

Come ricorderanno la mia Imola? Una città in cui la solidarietà è un dovere di tutti, non solo delle istituzioni. Una città e una comunità che hanno saputo guardare avanti e fare scelte lungimiranti. A colloquio con Daiele Manca

Intervista al Sindaco di Imola Daniele Manca che ha raccontato a Bologna Today la sua città: la prima emergenza è il lavoro, ma fra gli obiettivi della Giunta in carica anche la sostenibilità e la bio-edilizia. E poi, i risultati già raggiunti:  "Siamo riusciti a ridurre notevolmente l’indebitamento del Comune"

Quali i nuovi obiettivi a lungo termine per la città?

Nel programma elettorale sono contenuti tutti i grandi obiettivi che ci siamo prefissi per la nostra città: un nuovo rapporto tra amministrazione e cittadini, con strumenti di partecipazione più efficaci; pieno rispetto dei diritti di tutti attraverso il consolidamento di un sistema di servizi che garantisca equità e universalità d’accesso; un piano di sviluppo che punti in gran parte sulla sostenibilità: recupero, energie rinnovabili, bioedilizia. Questo mandato sarà quello dell’approvazione del Psc (Piano Sovracomunale), per la prima volta unico per tutto il territorio del circondario: è un’occasione fondamentale per far crescere il nostro distretto e creare opportunità per tutti, ma con un occhio importante al minor consumo di territorio e all’equilibrio complessivo.

Le prorità/emergenze da affrontare a breve termine sulla città di Imola?

La priorità, data la situazione economica, non può che essere una: lavorare per creare nuovi posti di lavoro, per rendere attraente il nostro territorio al fine di favorire investimenti da parte delle imprese. L’occupazione, come confermano i dati degli iscritti al centro per l’impiego, è l’emergenza cui dobbiamo fare fronte. E’ di tutta evidenza che servono politiche nazionali efficaci per sostenere e rilanciare l’economia, ma noi faremo la nostra parte, mettendo insieme tutte le risorse e facendo dialogare il mondo dell’impresa con i rappresentanti dei lavoratori e con il sistema del credito.

Un breve bilancio: le cose fatte dalla Giunta fino a questo momento?

Mi rifaccio brevemente ai risultati raggiunti nel precedente mandato, perché rappresentano il punto di partenza per quello appena cominciato: siamo riusciti a ridurre notevolmente l’indebitamento del Comune, aumentando nel contempo la qualità e la quantità dei servizi; abbiamo riorganizzato la macchina amministrativa, introducendo importanti riforme mediante l’avviamento delle gestioni associate di funzioni comunali in capo al Circondario; per il centro storico, di pari passo con il proseguimento delle opere di riqualificazione architettonica, abbiamo avviato un progetto di rilancio, affidando alla società Area Blu il compito di mantenere il decoro urbano e mettendo a disposizione spazi di nostra proprietà per nuove attività in grado di attirare gente nel cuore della città. In questi pochi mesi abbiamo continuato in questa direzione, con la riqualificazione di un altro pezzo del centro storico, la via Mazzini. A breve presenteremo, inoltre, i nostri progetti di rilancio dell’autodromo, che dovrà essere sempre di più un polo polifunzionale.

Daniele Manca: il sindaco che... come vorrebbe fosse "ricordato" il suo attuale mandato?

Mi piacerebbe consegnare al mio successore una città coerente con i nostri valori identitari, nella quale i servizi funzionano e sono accessibili a tutti, così come le opportunità di lavoro e di affermazione sociale. Una città che si trasforma nell’aspetto urbanistico ed architettonico, badando alla qualità dei materiali e al risparmio energetico. Una città in cui la solidarietà verso chi è in difficoltà sia vissuta come un dovere da tutti i cittadini e non solo come un compito delle istituzioni. Infine, una città e una comunità che hanno saputo ancora una volta guardare avanti e fare scelte lungimiranti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento