Martedì, 18 Maggio 2021
Elezioni 2018

Elezioni, a Bologna i collegi salvano il Pd. E Casini la spunta al Senato

Passa Critelli. Ce la fanno anche Benamati, De Maria e Soverini. E dopo il crollo dem, partono richieste di dimissioni generali: "Da Renzi in giù". In Regione rosso sbiadito: avanti in centrodestra

A livello nazionale il Pd è crollato. Così come in Regione: la vecchia Emilia Romagna, infatti, mostra un rosso piuttosto sbiadito. A Bologna non stappano lo spumante però, nonostante il brusco calo, sotto le Due Torri i dem reggono. In base ai risultati dei collegi (QUI TUTTI I DETTAGLI, COLLEGIO PER COLLEGIO), tutti i candidati del Pd all'uninominale ce l'hanno fatta.

Complessivamente i democratici restano comunque sotto l'asticella del 30% al proporzionale, 28,94% quando le sezioni scrutinate erano 651 su 1.049. Un risultato basso in Emilia-Romagna ma comunque qualcosa rispetto al crollo a livello nazionale.

A dare una mano al centrosinistra è praticamente solo +Europa che ottiene il 3,45%, mentre il centrodestra vola sulla spinta della Lega: 16,85%, contro il 9,23 di Forza Italia e il 3% di Fratelli d'Italia. In questa situazione il Movimento 5 stelle e' quasi il primo partito anche a Bologna col 27%. Non scalda i cuori Liberi e Uguali che si ferma al 5,5%. Ai dem resta la magra consolazione dei collegi, tutti vittoriosi sotto le Due Torri. A Bologna citta' Andrea De Maria (37% con 106 sezioni scrutinate su 316) stacca di circa 10 punti Paola Francesca Scarano. Lontana la Cinque stelle Alessandra Caronaro (21%) mentre discreta la prestazione di Anna Falcone di Liberi e Uguali, con l'8%.

Consolidato anche l'esito nella zona ovest, il collegio che comprende Casalecchio e la Valsamoggia, dove Gianluca Benamati ha il 34% quando manca un centinaio di sezioni alla chiusura dello scrutinio. Eugenia Maria Rocella segue per il centrodestra col 28%, poco dietro Paolo Maria Veronica dei Cinque stelle.

Testa a testa fino all'ultimo voto in pianura con Francesco Critelli davanti nel collegio di San Giovanni in Persiceto contro l'azzurro Giuseppe Vicinelli. Quando manca una manciata di sezioni da scrutinare il segretario provinciale Pd e' poco sotto il 32% contro il 30,5% dell'esponente del centrodestra: divario minimo ma sufficiente. A Imola invece il prodiano Serse Soverini conduce col 33% su Simonetta Mingazzini del centrodestra che ha il 29%. Al Senato ce la fa Pier Ferdinando Casini, che viaggia sul 33,54 contro il 28% di Elisabetta Brunelli, il 26% di Michela Montevecchi e il 7% di Vasco Errani.

Dimissioni generali PD. Le invoca il sindaco di Castenaso, Stefano Sermenghi, esponente Pd e renziano della prima ora. "Adesso tutto il gruppo dirigente del Pd a cominciare dal segretario nazionale si deve dimettere. Lo chiedo a nome dei tanti che non lo faranno, ma se lo aspettano", scrive Sermenghi su Facebook. "Mi stupisco solo di chi si stupisce- scrive Sermenghi a proposito del disastro Pd nelle urne- Bastava fare un giro tra le persone per capire che risultato avrebbe avuto il Partito democratico, abbiamo perso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il centrodestra che avanza. Guardando al resto della Regione, l'affermazione della coalizione di centrodestra è tangibile. A dati ancora non definitivi, si profila a Piacenza, a Ferrara (35,3%) e Rimini (34%). Largo vantaggio anche nel collegio di Reggio Emilia dove, con 178 sezioni scrutinate su 456, il centrodestra stacca di oltre 5.000 voti il centrosinistra. Nell'Emilia rossa va male anche Liberi e Uguali, che ottiene il 4,3% a livello regionale: il risultato migliore lo fa registrare Vasco Errani che, a Bologna, ottiene il 7.4%.

POTREBBE INTERESSARTI: 

MAPPA: COLLEGI, SEGGI E PESO ELETTORALE

TUTTI I CANDIDATI A BOLOGNA E IN REGIONE

CANDIDATI A BOLOGNA: DATI E CURIOSITA' 

LE NOSTRE INTERVISTE A:

Lucia Borgonzoni (Lega)

Vasco Errani (Leu)

Galeazzo Bignami (FI)

Michela Montevecchi (M5S)

Ylenja Lucaselli (Fdi)

Filippo Berselli (CasaPound)

Daniele Manca (PD)

Mirko De Carli (Pdf)

Domenico Minadeo (Sinistra rivoluzionaria)

Eugenia Roccella (Noi con l'Italia - Udc)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, a Bologna i collegi salvano il Pd. E Casini la spunta al Senato

BolognaToday è in caricamento