menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sinistra Unita: "Imola passata a un movimento né di destra né di sinistra"

"Continueremo la nostra azione all'opposizione per misurarne le capacità nella realizzazione di quanto promesso in campagna elettorale con particolare attenzione a discarica, sanità, lavoro e partecipazione"

«Dopo 70 anni di governo, prima di sinistra, poi di centrosinistra, a causa dello spostamento verso il centro degli ultimi anni, Imola è passata a un movimento di ambigua collocazione, né di destra né di sinistra, alleato e succube a livello nazionale, di un partito xenofobo e razzista». Questo il commento a freddo di Sinistra Unita Imola, arrivato a quasi una settimana dalla vittoria della candidata Manuela Sangiorgi.

«Il PD paga lo spostamento continuo al centro sia in città sia nel Paese, in cui i governi Monti, Letta, Renzi e Gentiloni hanno via via distrutto sistematicamente e arrogantemente le conquiste di decenni di lotte dei lavoratori con una macelleria sociale a favore delle élites finanziarie. A Imola il mancato ascolto delle esigenze dei cittadini su ambiente, sanità, uso del territorio, politiche per il lavoro e a sostegno dei meno abbienti, autonomia imolese si è intrecciato con una modalità di governo autoreferenziale, portando a un distacco sempre più accentuato e tendente all'opposizione di strati sociali un tempo vicini alle idealità della sinistra e a una sempre minore partecipazione al voto»..

Sinistra Unita fa sapere infine che continuerà la propria azione all'opposizione dei nuovi amministratori per misurarne le capacità nella realizzazione di quanto promesso in campagna elettorale con particolare attenzione per i temi della discarica, della sanità, del lavoro e della partecipazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento