rotate-mobile
Elezioni 2022

Elezioni, il No del Pd bolognese a Casini: "Letta, non ripetere l'errore di Renzi"

Il circolo Gramsci ha recapitato il proprio altolà direttamente al segretario nazionale

Prima il timore dei paracadutati, esponenti nazionali della coalizione in caccia di seggi 'sicuri' in Emilia-Romagna. Poi lo spauracchio di una ricandidatura di Pierferdinando Casini, già eletto nel 2018 con i voti dei democratici per poi passare ad altro gruppo in Parlamento.

Non c'è pace per il Pd di Bologna alle prese con la composizione delle liste per le politiche del 25 settembre. E a fare sentire la loro voce sono gli stessi circoli democratici. E' il caso del circolo Gramsci, che ha recapitato il proprio altolà direttamente al segretario nazionale Enrico Letta. "Caro segretario- recita il messaggio del Gramsci- sappiamo che questi giorni sono per te molto difficili e non vogliamo sovraccaricarti di ulteriori problemi".

"Circola però insistente la notizia sulla stampa di una possibile ricandidatura del senatore Casini nel collegio senatoriale di Bologna e non possiamo fare a meno di nascondere il disappunto sull'uscita di notizie che dovrebbero essere riservate e la nostra totale contrarietà ad una ipotesi di questo genere".

Fa ancora male, soprattutto nella sinistra del partito, il precedente di cinque anni fa, quando molti dem vissero con un certo disagio la candidatura di Casini all'uninominale, in nome del patto coi centristi.

"Siamo sicuri- si legge nel messaggio del circolo- che non ripeterai l'errore fatto da Renzi quando nel 2018 lo candidò a Bologna per fiaccare il Pd locale a suo avviso troppo schierato su posizioni di sinistra ed il cui risultato fu si l'elezione del senatore Casini, ma con percentuale di gran lunga più bassa di quelle riscontrate nei collegi della Camera corrispondenti, contribuendo nel suo piccolo al peggiore risultato elettorale di sempre".

In questi quattro anni e mezzo, scrive ancora il Gramsci, il senatore Casini "ha aderito ad un gruppo parlamentare diverso dal Partito Democratico ed ha preso, in particolare sui diritti civili, posizioni diametralmente opposte a quelle proposte dal Pd. Siamo sicuri che saprai gestire con la saggezza che ti contraddistingue anche questa partita". (Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il No del Pd bolognese a Casini: "Letta, non ripetere l'errore di Renzi"

BolognaToday è in caricamento