rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Elezioni 2022

Elezioni, il politologo: "Sondaggi da prendere con le molle. Rosatellum troppo poco chiaro"

INTERVISTA A meno da un mese dalle politiche '22, il politologo Piero Ignazi fa un'analisi: "Toni ancora pacati. Chiari i temi su cui picchia la destra, mentre alla sinistra manca un argomento forte. Poche le chances del terzo polo"

Sinistra, destra, terzo polo verso il voto del prossimo 25 settembre. Mentre il dibattito politico ha ancora dei toni pacati, emergono i temi delle tre fazioni politiche e i punti di forza dei singoli candidati. Piero Ignazi, politologo e professore ordinario del dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'Università di Bologna, la vede così (fra pregi e difetti di partiti e candidati): "La campagna elettorale non si è ancora accesa davvero. Timore per un sistema elettorale ancora poco chiaro e poco digerito che non incentiva ad andare a votare".  

Professore, come vede queste elezioni, campagna elettorale e candidati? 

"Abbiamo due protagonisti e mezzo. Sinistra, destra, terzo polo. Enrico Letta e Giorgia Meloni, Carlo Calenda. Quest'ultimo lo vedo come un candidato quasi 'folcloristico', capace di affermare tutto e il contrario di tutto, oltre ad agitarsi sempre molto. I toni della campagna elettorale non è molto acceso (non ancora) e non siamo ancora arrivati alle schermaglie". 

I temi della destra e della sinistra: su cosa fanno leva le due fazioni? 

"La destra insiste sul tema economico e sulle tasse, sulla difesa degli interessi nazionalisti contrapponendosi all'Europa. Al momento la sua visibiltà è maggiore rispetto a una sinistra, alla quale manca un tema forte e caratterizzante". 

Spostandoci sul nostro territorio, a Bologna abbiamo tre candidati: Pier Ferdinando Casini, Vittorio Sgarbi e Marco Lombardo. Come li vede? 

"Pier Ferdinando Casini é la conferma di una candidatura già annunciata che aveva destato sorpresa e qualche polemica anche interna. Anche se il nome non è così coinvolgente rappresenta una figura solida, una sorta di garanzia istituzionale. Vittorio Sgarbi é un personaggio narcisista e presenzialista. Non sono convinto che il terzo polo possa avere molte chances". 

I sondaggi oggi ci raccontano che potrebbe prevalere la destra, con un balzo in avanti di Meloni e quindi di Fratelli d'Italia. Cosa pensa delle previsioni? 

"I sondaggi vanno presi con le molle. In Italia, e lo abbiamo visto bene con le elezioni del 2018 che a 15 giorni dal voto davano risultati ben distanti da quelli annunciati, è sempre difficile fare delle previsioni elettorali". 

E sull'affluenza? Secondo lei c'è un rischio astensionismo? I giovani sono coinvolti come si dice? Voteranno? 

"Il problema di queste elezioni è il sistema di voto poco chiaro e non digerito. Chiaramente questo aspetto disincentiva alla partecipazione perché il meccanismo è complicato e non lo si capisce. Per quanto riguarda i giovani, non credo ci sia questa grande partecipazione alla politica, ma è anche vero che non possiamo escludere possa accadere qualcosa di simile a quello che abbiamo visto con le Sardine a Bologna, un fenomeno ucciso poi nella culla dalla pandemia". 

Guide al voto del 25 settembre 2022

Interviste ai candidati: Galeazzo Bignami (Fratelli d'Italia)

Elezioni, Bignami: "Giorgia Meloni ritiene che possa rappresentare qui politiche e valori di Fratelli d'Italia" 

Elezioni politiche: come si prepara Bologna. Liste e candidature

I candidati alle politiche 2022 (Emilia-Romagna e Bologna) di Fratelli d'Italia

Elezioni, la lista della Lega: i candidati a Bologna e in Emilia-Romagna

Elezioni, ecco la lista Pd: da Casini a Merola, tutti i nomi

Elezioni, la lista di Forza Italia: chi sono i candidati per l'Emilia-Romagna e Bologna

Elezioni, la lista di Unione Popolare: i candidati a Bologna e in Emilia-Romagna

Elezioni e campagna elettorale: a Bologna + 6 piazze per i comizi 

Elezioni, i 10 impegni per Bologna di Fratelli d'Italia .

Elezioni Senato, per Bologna in campo Civati: "Un onore"

Elezioni, Azione-IV. L'assessore Felicori: "Qui sfidiamo la tradizione del PD"

Elezioni, match Casini-Sgarbi. Il critico d'arte: "E' una statua, vinco io. Da ignoranti candidare i portici" | VIDEO

Elezioni, Fiore presenta simbolo di Forza Nuova. L'ira del Pd: "Il fascismo è reato"

Elezioni, Schlein candidata indipendente nelle liste PD: "Non potevo tirarmi indietro"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il politologo: "Sondaggi da prendere con le molle. Rosatellum troppo poco chiaro"

BolognaToday è in caricamento