rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Elezioni Bologna, Bonaccini 'benedice' asse Pd-M5s: "Battere da soli la destra? Non si può più fare"

Dal numero uno della Regione un'altra conferma verso la paventata alleanza strategica alle urne

Il Movimento 5 stelle "può essere utile a fare un'alleanza, insieme ad altri, che provi a battere la destra nelle città". Ci conta molto Stefano Bonaccini, dopo il primo vertice tra Enrico Letta e Giuseppe Conte.

"A me- confida il presidente dell'Emilia-Romagna, oggi su La7- piacerebbe che noi vincessimo in tutte le città. In Emilia-Romagna Salvini, grazie a tanti, lo abbiamo battuto nelle urne". Le amministrative sono viste da Bonaccini come un test importante in sè: "si vota a Roma, a Napoli, a Milano a Torino, si vota a Bologna, che non ha un milione di abitanti ma è come la sfida in Emilia-Romagna" di poco piu' di un anno fa: un match "simbolico".

Del resto nella sua regione, ricorda Bonaccini, sono in ballo tre capoluoghi su nove (oltre a Bologna, anche Ravenna e Rimini). "Mi auguro- prosegue Bonaccini- si sia in grado di costruire una coalizione la più larga possibile laddove però apriamo anche a tanto civismo, che ha dimostrato come nel caso delle mie elezioni di essere non solo di protesta ma anche parte della proposta e anche, se vinci, del governo".

Comunali 2021, Bologna civica dalla Lega: "Pd con sinistra e grillini, non ci sediamo neanche"

Per quanto riguarda le candidature, il governatore suggerisce di "selezionare candidate e candidate al di là della forza politica a cui appartengono". Ad esempio a Milano il centrosinistra va costruito attorno al Verde Giuseppe Sala. Per quanto riguarda Nicola Zingaretti, possibile candidato a Roma stando ai rumors, "saprà cosa fare, ci mancherebbe che lo dicessi io". In ogni caso, avanti con l'alleanza coi 5 stelle. "Penso che la leadership di Conte possa solo fare bene al Movimento 5 stelle e possa essere un carburante per quella forza politica", osserva in proposito Bonaccini.

"Ho sempre pensato che il Pd debba avere una sua identità e non essere subalterno ad altri, ma per battere la destra da solo non ce la può fare, il tempo dell'autoisolamento è finito per sempre. Dobbiamo costruire un nuovo centrosinistra" specifica il governatore dell'Emilia-Romagna. Però "è bene che quei potenziali alleati siano più in forma possibile, perché se i voti ce li togliamo a vicenda non battiamo la destra che oggi è fortissima", avverte infine Bonaccini. (Bil/ Dire) 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Bologna, Bonaccini 'benedice' asse Pd-M5s: "Battere da soli la destra? Non si può più fare"

BolognaToday è in caricamento