menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Bologna fa schifo, colpa di Merola”. Bossi a Manes: “Avanti tutta!”

Manes Bernardini, candidato sindaco del Carroccio, è certo di vincere le elezioni visto che il Pd e Merola sono indifendibili. E su Aldrovandi: "Si spaccia per civico quando ha esponenti di Fli e Udc"

Dopo l’incontro milanese di mercoledì con Umberto Bossi, Manes Bernardini è tornato a Bologna più agguerrito che mai: “Candidando Virginio Merola il centrosinistra - attacca durante l’incontro organizzato dalla CISL e moderato dal segretario generale del sindacato bolognese Alessandro Alberani - ci ha dato un vantaggio che ci porterà alla vittoria”. Prosegue incisivo: “La città fa schifo e Virginio Merola è la causa della malagestione di Bologna negli ultimi 20 anni”.

Nel 2009 il voto a Delbono era giustificato dagli elettori di sinistra - prosegue - perchè veniva dalla Regione ed era un professore universitario. Questa volta, il cortocircuito prodotto con la non scelta di Merola e’ che la gente non sa per chi votare”. Io mi occupo solo di Bologna, il mio rapporto è solo con il Pdl vero, quello locale, che e’ attivissimo e ben presente. Siamo sempre insieme a ogni iniziativa, poi è giusto che loro si preoccupino di portare voti alla loro lista”. Del resto, sottolinea smaliziato Bernardini, “piu’ voti prende il Pdl piu’ voti prendo io come candidato sindaco”. 

Bernardini spara a zero anche sul civico Aldrovandi, appoggiato dal Terzo Polo: “Fa le magie, si vende come civico, ma ha in lista esponenti di Fli e Udc. Ha un programma che andrebbe realizzato in 20 anni, ma lui promette di mettercene cinque. E poi torna a fare il nonno. E’ etereo e con quella cravatta arancione sembra la pubblicità di una banca”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento