Elezioni comunali 2011 Via Marco Rizzoli

Manifestazione contro Forza Nuova “Bologna è antifascista e lo rimarrà”

Striscioni e slogan in segno di protesta: una folla di manifestanti ha bloccato il traffico ieri sera sotto le torri. "Scene indegne" ha replicato Elisabetta Avanzi, la candidata di FN

Una folla di manifestanti con slogan antifascisti ha bloccato ieri sera intorno alle 19.30 la circolazione sotto alle Due Torri: “No al comizio di Forza Nuova in Piazza Galvani”. “Bologna è antifascista e lo rimarrà - dice il volantino distribuito dai componenti del collettivo che ha bloccato gran parte del centro per contrastare il comizio di Forza Nuova in Piazza Galvani - Questa città conosce bene cosa vogliono realmente quelli di Forza Nuova perché l’ha vissuto sulla propria pelle: rastrellamenti, rappresaglie, deportazioni e uccisioni”. Questi i toni dei giovanissimi componenti della folla “armata” di striscioni e slogan che si è radunata sotto le Due Torri e che ha creato un imbottigliamento di notevoli proporzioni e anche una folla di curiosi e turisti.

“Forza Nuova – dice la Avanzi - ha svolto il proprio comizio in presenza di un gruppo di persone che non si è lasciato intimorire dalla presenza del branco di provocatori e della massiccia presenza di forze dell'ordine che hanno bloccato le vie d'accesso a Piazza Galvani. Questi contestatori hanno limitato la libertà delle persone che si trovavano in centro e soprattutto quella dei simpatizzanti che pur volendo essere presenti si sono allontanati spaventati vedendo tale dispiegamento di forze dell'ordine.E' inaudito che in una società civile, a ridosso delle elezioni i partiti non vicini ad una "certa corrente di pensiero" non possano parlare con i propri elettori senza essere blindati da polizia e carabinieri per timore di violente aggressioni, delle quali abbiamo avuto testimonianza già domenica scorsa nei confronti del Pdl”.

“Questi ignoranti provocatori che nulla hanno a che fare con la democraticità – prosegue il candidato di FN - non si sono fermati ad ascoltare perchè sono andati ridicolmente urlando insulti mentre parlavamo di lotta agli affarismi dei partiti, mentre difendevamo l'acqua pubblica e parlavamo di sostegno concreto alle famiglie ed ai lavoratori. Mi auguro che i candidati che hanno ancora avuto fino a ieri il coraggio di difendere e giustificare tali atteggiamenti squadristici provino vergogna e si decidano a prendere le distanze”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione contro Forza Nuova “Bologna è antifascista e lo rimarrà”

BolognaToday è in caricamento