menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali Emilia Romagna: come funziona il 'voto accompagnato'

Gli elettori portatori di disabilità possono votare con l’assistenza di una persona

Il 26 gennaio 2020 in Emilia Romagna si vota per l'elezione del nuovo Presidente della Regione e per il rinnovo del consiglio. Per chi è ricoverato in ospedale saranno allestite apposite sezioni elettorali, ma gli elettori portatori di disabilità, fisicamente impediti nell’espressione autonoma del voto, possono votare con l’assistenza di un accompagnatore.

Il voto accompagnato

Gli elettori portatori di disabilità possono votare con l’assistenza di un accompagnatore. Questi elettori possono recarsi in cabina con l’assistenza di un familiare o un’altra persona liberamente scelta, purché l’accompagnatore sia iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica.

Possono usufruire di questa soluzione al voto  i non vedenti, persone con amputazioni delle mani, affetti da paralisi o da altri gravissimi impedimenti , così come i portatori di handicap di natura psichica.

Importante : sulla tessera elettorale dell’accompagnatore, all’interno di uno degli spazi per la certificazione del voto, il presidente del seggio deve fare apposita annotazione dell’avvenuto assolvimento di tale funzione. Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un disabile.

Elezioni regionali: data, candidati, legge elettorale e voto disgiunto. La guida alle urne

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento