Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Elezioni politiche 2018, Merola: 'Voti Pd a candidato di centro? Nessun dramma'

Il primo cittadino non vede ostacoli nella candidatura di personaggi dell'area cristiano-democratica, ai quali il Pd possa tirare la volata nei collegi uninominali. Nel toto-nomi Galletti e Casini, ma anche Lorenzin

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, 'sdogana' il candidato centrista a Bologna. "Se si è accettata finalmente l'idea che dobbiamo fare una coalizione e non essere autosufficienti, i candidati unitari vanno votati. Nessuno scandalo, mi meraviglierei del contrario", ha detto oggi il primo cittadino, interpellato sulla eventualità, considerata in casa Pd tutt'altro che remota, di una candidatura centrista all'uninominale sotto le Due Torri.

Per Merola, dunque, nessun dramma se quel seggio toccasse al ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, a Pierferdinando Casini e nemmeno se la prescelta fosse la non bolognese Beatrice Lorenzin. "Sarebbe un dramma- sottolinea invece il sindaco- se si compromettesse la campagna elettorale perché abbiamo chiesto agli altri di essere uniti con noi e poi non ci piacciono quelli che ci hanno proposto. Non si fa così in una coalizione".

Però, non manca di evidenziare il primo cittadino, "credo che il Pd di Bologna sia abbastanza serio, e Critelli lo sta dimostrando con le sue dichiarazioni, per comprendere che adesso si sta uniti. La ricreazione è finita, gli individualismi sono finiti. Adesso è il momento dell'unità, di fare la campagna elettorale e di parlare alla gente, non alle correnti. Secondo me- dice ancora Merola- la federazione di Bologna è in grado di avere una coalizione unitaria con chi verrà proposto in una discussione col regionale e il nazionale, come si è sempre fatto in passato e come è bene riprendere come abitudine". (DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2018, Merola: 'Voti Pd a candidato di centro? Nessun dramma'

BolognaToday è in caricamento