Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Barba verde e occhiali a goccia: al via la campagna per Bonaccini presidente \ VIDEO

Sabato artisti e cittadini sul palco in piazza Maggiore a sostegno del presidente uscente. Sei liste in coalizione

 

La barba e gli occhiali a goccia di Stefano Bonaccini, Il look sfoggiato negli ultimi mesi dal presidente dell'Emilia-Romagna – finora oggetto di qualche ironia e battuta nel mondo politico – diventa una gif, al centro del marchandising verso le regionali del 26 gennaio.

La novità è stata annunciata questa mattina da Andrea Rossi e Alice Parma del comitato elettorale di Bonaccini durante la presentazione della manifestazione di sabato a Bologna. 

Bonaccini in piazza Maggiore, previsti 50 pullman

Manifestazione che il comitato elettorale si aspetta riesca, con un pienone in piazza e in arrivo oltre 50 pullman da tutta la regione e già qualche treno prenotato. Nessun altro politico atteso oltre al presidente uscente, ma prima di lui tanti artisti: Alberto Bertoli, figlio di Pierangelo, poi Beppe Carletti (in video) e Alessandro Bergonzoni, Mirko e Raul Casadei. E ci saranno le testimonianze di emiliano-romagnoli comuni, che diranno la loro su come funzionano i servizi regionali, a partire dalla sanità.

Infine, poco prima dell'intervento di Bonaccini – atteso attorno alle 17 – lo scrittore Carlo Lucarelli. Ci saranno pero', oltre al gazebo per raccogliere contributi di idee, anche in video, spazi per ognuna delle sei liste che affiancheranno il presidente sulla scheda elettorale del 25 gennaio, Pd, Bonaccini presidente, Emilia-Romagna Coraggiosa, Verdi, Volt e il ressemblement di Socialisti, Repubblicani, Centro democratico e +Europa. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento