menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, Borgonzoni: "A Bonaccini, non piace avere un confronto con una donna"

La replica "Sono disponibilissimo, ho tirato in ballo Salvini perché che parla sempre lui al posto suo"

"Magari - a Stefano Bonaccini - non piace avere un confronto con una donna. Non vuole parlare con me...". Lo ha detto la candidata alla Regione Emilia-Romagna e senatrice leghista Lucia Borgonzoni al programma tv di Agora', su Raitre. Se l'attuale presidente, nel tentativo di riportare su un terreno locale il voto 26 gennaio, accusa Matteo Salvini di volere la vittoria in Regione solo per fare cadere il Conte-bis, Borgonzoni ribalta i termini della questione: "Chiede a Salvini il programma, ma basta che lo chieda a me, se avesse voglia di parlare di temi" amministrativi. Secondo la leghista Bonaccini sarebbe "in ginocchio, supplicando il Movimento stelle di trovare un accordo, non a caso le elezioni sono state spostate all'ultima data utile proprio perchè il Pd sta cercando in tutti i modi di trovare un accordo". In Emilia-Romagna "abbiamo un tessuto economico che funziona, è vero, ma nonostante il Pd- ha detto ancora Borgonzoni- abbiamo un'esportazione che funziona nonostante una amministrazione che non ha aiutato". Sulle bellezze dell'Emilia-Romagna, ha replicato poi all'europarlamentare dem Irene Tinagli, "come sottosegretario ho aiutato e spinto il Comune a riprendere in mano la partita dei portici perchè venga riconosciuta dall'Unesco, cosa che il Pd non aveva fatto".

Pronta la risposta del presidente Bonaccini: "Se la senatrice Borgonzoni teme che io non voglia confrontarmi con lei non aveva che da dirlo: sono disponibilissimo a incontrarci quando vuole per discutere pubblicamente di Emilia-Romagna. Se ho tirato in ballo Salvini non era certo per sminuire lei, ma solo perché vedo che parla sempre lui al posto suo. Sarebbe una notizia se Borgonzoni avesse deciso di lasciare a Roma Salvini per la prossima campagna elettorale e di giocarsela in prima persona come candidata. Sarei il primo a congratularmene, visto che qui dobbiamo discutere di Emilia-Romagna e di chi sia la persona più adatta a governare questa bellissima Regione".

In attesa dell'apertura della campagna elettorale il 14 novembre a Bologna, Salvini insiste sul cambiamento: "Dopo 50 anni i cittadini, se vorranno, potranno cambiare", Borgonzoni "è già stata candidato sindaco a Bologna e quindi conosce perfettamente la sua terra e quel che manca alla sua terra". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento