Elezioni

Amministrative Loiano, il candidato 5 Stelle Zappaterra: "Più che un programma un patto strong"

Non solo trasporti e problemi del paese "ma anche fusione di comuni, centro pedonale, scuola, uso del referendum consultivo, in altre parole partecipazione"

Un programma "strong", forte. Così lo definisce Danilo Zappaterra, due anni nel PD di Loiano, ora candidato per il Movimento 5 Stelle. Bolognese, libero professionista, amante della natura, ha scelto di trasferirsi in una frazione di Loiano. Se la dovrà vedere con Tamara Imbaglione, lista civica 'Loiano nel cuore', appoggiata dal PD, e con 'Cittadini in Comune', candidata Patrizia Carpani, già assessore della giunta del sindaco uscente Maestrami.

Più che un programma elettorale "un patto" dice Zappaterra a Bologna Today "non parliamo solo di trasporti e problemi del paese, ma di fusione di comuni, centro pedonale, scuola, uso del referendum consultivo, in altre parole partecipazione".

A proposito di fusione dei comuni: "Loiano ad esempio ha all'incirca 4500 abitanti, Monghidoro poco meno di 4000, distano pochi chilometri, ha senso avere due comuni, due poli scolastici? Abbiamo problematiche simili, vogliamo iniziare una discussione per un'unica scuola superiore a Monghidoro, mentre materne ed elementari potrebbero a Loiano e, importante per le famiglie, il prolungamento dell'orario del nido", ma sa già che sarà dura "non corre buon sangue tra i due paesi".

Il 10 maggio a Bologna tornerà Beppe Grillo: "Sarò in Piazza San Francesco ad ascoltarlo, ma prima, il 4, in piazza Dall'Olio a Loiano, si terrà un'agorà, un incontro pubblico di approfondimento su temi locali e sul nostro programma elettorale".

IL "PATTO".  Al primo punto quello di "Cittadinanza, uno scambio di tempo e competenze fra istituzione, privati, associazioni, comitati, cittadini insomma" ci spiega "creare pubblica utilità, contrasto della crisi per sostenere le persone, mettere a disposizione le proprie competenze, appunto, in cambio di servizi".

E poi il lavoro..  Rilancio "delle attività commerciali, 5 stelle loianoindustriali e turistiche loianesi, il mercato della domenica, tavolo permanente dedicato all’agricoltura e un gruppo dedicato al turismo, anche dall'estero, in sinergia e con i comuni vicini". Invece del progetto di costruzione della piscina, da molti caldeggiata, "proponiamo la realizzazione di un Auditorium, eventi musicali, rassegne, eventi sportivi". "Importante per un paese di montagna il coinvolgimento della frazioni, con la riattivazione delle Consulte".

Ambiente. "Risparmio energetico, riqualificazione degli edifici, ciclabili, dal 2015 raccolta differenziata porta a porta, ora solo al 40%" e tema scottante degli ultimi mesi "il dissesto idrogeologico: con Monghidoro abbiamo anche in comune le frane".

Internet e comunicazione. Nel programma di un candidato 5 Stelle non poteva mancare un capitolo dedicato alla rete: "Mappatura della aree non coperte da segnale internet, interventi sul Digital divide ed alfabetizzazione informatica" i punti-base "ma anche Wi-Fi gratuito in biblioteca e nella zona antistante il Comune e diretta streaming del Consiglio Comunale".

LA LISTA. Oltre a Zappaterra, Emilia Marcello, Roberto Venturi, Davide Calzolari, Caterina Amadei, Lucia Mirio, Manuel Rossetti, Mariano Fiore, Piergiorgio Bonafè, Oriana Bertoncelli, Beatrice Balsi, Paolo Collina, Morena Luatti.

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative Loiano, il candidato 5 Stelle Zappaterra: "Più che un programma un patto strong"

BolognaToday è in caricamento