Elezioni

Appello di Merola: "Votate alle Europee, in gioco il futuro nostro e dei nostri figli"

Il sindaco di Bologna, oltre che delle Europee, parla anche di Renzi: "Penso che il nostro presidente del Consiglio stia lavorando molto bene e sono molto fiducioso sui risultati"

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, si appella agli elettori affinchè si rechino alle urne in occasione delle imminenti elezioni europee: "Mi auguro che lo facciano, che comprendano davvero che è in gioco l'idea di un'Europa aperta e solidale" da contrapporre al rischio di tornare indietro favorendo posizioni nazionaliste e populiste. La scadenza elettorale e' "importante per il futuro di ognuno ed in particolare dei nostri giovani", sottolinea Merola, oggi a margine di una conferenza stampa: si avvicina "un appuntamento rilevante e mi spiace che finora si sia abbastanza trascurato, per quella consuetudine italiana di non occuparsi di questioni europee se non a ridosso delle elezioni".  Per il sindaco di una città come Bologna "E' molto importante mantenere la relazione con l'Europa. Noi siamo in Europa da tempo, dobbiamo portarci il resto del Paese e non dividerci per tornare indietro", ribadisce Merola.

Il segretario Matteo Renzi farà davvero da traino per l'affermazione del Pd? "Penso che il nostro presidente del Consiglio stia lavorando molto bene e sono molto fiducioso sui risultati", dichiara il primo cittadino bolognese. Infine, interpellato sul calo del M5s sotto le Due torri che traspare dal sondaggio Delos, il sindaco risponde: "La cosa importante e' che molta gente vada a votare, soprattutto le persone sfiduciate perche' noi abbiamo sempre in mente quelli che sono andati a votare e ci dimentichiamo di quelli che non ci vanno. Concentriamoci su questo 40% di italiani che, al di la' di tutti gli schieramenti politici, ha un forte bisogno di recuperare fiducia nelle istituzioni".

Fonte Dire

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appello di Merola: "Votate alle Europee, in gioco il futuro nostro e dei nostri figli"

BolognaToday è in caricamento