Martedì, 15 Giugno 2021
Elezioni

Casalecchio, Massimo Bosso sindaco: "La giunta? Una squadra delle pari opportunità"

Priorità del nuovo Primo Cittadino? "Viabilità, servizi socio-sanitari e aiuti alle famiglie in difficoltà a causa della crisi occupazionale, raccolta porta a porta"

Casalecchio di Reno fra i comuni che sono andati alle urne per le Amministrative 2014: il nuovo sindaco eletto è Massimo Bosso, eletto con il 62.42%. Lo avevamo sentito nell'intervista doppia che lo aveva messo a confronto con Beatrice Grasselli, a ridosso delle primarie del centrosinistra. Ed ora, ecco cosa ci racconta il nuovo sindaco di Casalecchio:

Massimo Bosso Sindaco di Casalecchio: se lo aspettava o è stato piacevolmente sorpreso?
Fino all’ultimo un po’ di tensione c’è sempre, ma ero abbastanza tranquillo anche in virtù del buon lavoro fatto dall’Amministrazione che mi ha preceduto e che ho condiviso come Assessore per dieci anni. Penso di avere dato il massimo in una campagna elettorale in cui, insieme a preziosi collaboratori, sono stato sul territorio ascoltando i bisogni dei cittadini e proponendo le nostre idee per il futuro.

Cosa, secondo lei, ha convinto gli elettori?
Senz’altro l’importante eredità lasciata da Gamberini insieme al nostro radicamento sul territorio, ed alla volontà di proporre miglioramenti in campi davvero sentiti dalla popolazione come la viabilità (Nuova Porrettana), la sanità e i servizi sociali (Casa della Salute), la raccolta porta a porta. La coalizione di centro sinistra era a mio avviso quella che ha offerto le migliori garanzie di solidità e affidabilità, qualità importanti per un governo locale efficiente.

Il suo primo giorno da Sindaco...
È cominciato con la proclamazione ufficiale dell’Ufficio centrale elettorale in Sala Consiliare e il passaggio della fascia tricolore che ho ricevuto dalle mani dell’ex Sindaco Gamberini. Un momento emozionante… Avevo già indossato la fascia in qualità di Assessore, ma come Sindaco è un’altra cosa…

Qualche notizia sulla Giunta?
Sto individuando in questi giorni gli assessori che mi accompagneranno in questa importante avventura, sarà comunque una squadra che rispetterà il criterio delle pari opportunità, ma per correttezza istituzionale i nomi verranno fatti ufficialmente solo durante la prima seduta di consiglio comunale in programma prima della metà del mese di giugno.

Le congratulazioni più gradite che le sono state fatte fino ad ora?
Sono quelle dei tanti cittadini che incontro ogni giorno in varie occasioni.

Al lavoro: la sua prima lista di “cose da fare” da primo cittadino?
Come dicevo prima, viabilità, servizi socio-sanitari e aiuti alle famiglie in difficoltà a causa della crisi occupazionale, raccolta porta a porta sono le priorità del mandato che ha ottenuto il consenso degli elettori e su queste lavorerò senza dimenticare tutto il resto, in particolare l’attenzione per i giovani e per il lavoro, la semplificazione amministrativa e l’uso delle nuove tecnologie di comunicazione, il turismo di comunità.

Un commento al risultato delle Elezioni Europee...
Un ottimo risultato che spero aumenti il peso del nostro Paese in Europa portandola a ridefinire la politica di austerità per ridare slancio all’economia e infondere un’iniezione di fiducia soprattutto nelle giovani generazioni.

Festeggerete con la cittadinanza?
Stiamo pensando,  meteo permettendo, una festa in piazza nei primi giorni della prossima settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalecchio, Massimo Bosso sindaco: "La giunta? Una squadra delle pari opportunità"

BolognaToday è in caricamento