Elezioni: Bignami cede il passo a Borgonzoni. Resta il 'nodo' Sgarbi

Una foto insieme dei due consiglieri "per dire che il centrodestra a Bologna è unito". Resta però sul piatto la possibile candidatura di Vittorio Sgarbi

Foto Facebook

Infine accordo fu. Galeazzo Bignami, consigliere regionale di Forza Italia e, ormai ex candidato sindaco, cede il passo alla leghista Lucia Borgonzoni, lanciata nella corsa a Palazzo D'Accursio dal leader del Carroccio Mattero Salvini .
Una foto insieme su Facebook che "vale più di mille parole per dire che il centrodestra a Bologna è unito e se si deciderà che Lucia sarà candidata Sindaco, noi siamo pronti. Perchè l'obiettivo è uno: dimissionare Merola, rilanciare Bologna!", ha scritto. 

A confluire dunque sulla candidata leghista Fratelli D'Italia, 'Uniti si vince', la lista civica lanciata dai consiglieri comunali Daniele Carella, Michele Facci e Lorenzo Tomassini, e infine anche Galeazzo Bignami. 

Resta il "nodo" Vittorio Sgarbi che ha accettato di misurarsi con un sondaggio, sia a Milano che a Bologna. Sempre Bignami, qualche giorno fa, aveva scritto: "Si può dire tutto su Vittorio Sgarbi. Ma la sua frase 'Bisogna togliere il burqa a Bologna' fa capire l'idea che in Italia si ha della nostra città. Sia come cultura, che come bellezza. Una città che potrebbe far innamorare tutta Europa, che potrebbe attrarre tante energie da tutto il mondo, ma che per colpa di amministratori inetti e incapaci è condannata ad una sorta di decadente oblio. Penso che i bolognesi abbiano diritto a vedere riconosciuta la Bellezza della propria città e di vivere in una Bologna energica, ricca, entusiasmante e sicura". 

Dal canto suo l'istrionico critico d'arte non ha risparmiato critiche all'attuale Sindaco, candidato per il PD al secondo mandato: "Faceva il casellante ed è stato sostituito da una telecamera. Se al suo posto il partito candida un Telepass, prenderà più voti" e sulla città "Bologna diventa interessante - continua Sgarbi - anche soltanto per riuscire a sottrarla all'esercizio abusivo delle parole da parte di persone inette, che hanno avuto tanto dalla politica e niente hanno dato alla città. Queste cose che io dico con franchezza, evidentemente, indispettiscono". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Cade dalle scale mentre scende dalla Torre Asinelli: soccorsi sul posto

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

Torna su
BolognaToday è in caricamento