menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, verbali imprecisi e voti annullati: 'Avvocati al lavoro'

Per Bernardini è questione di "rispetto per i cittadini e di trasparenza" e vuole andare in fondo. Anche Martelloni ha fatto dei controlli: "Errori di superficialità". E intanto annullati 1.000 voti

Un pull di avvocati avrebbe preso in mano la questione delle presunte irregolarità agli scrutini segnalati da Manes Bernardini, il candidato sindaco della lista civica "Insieme Bologna". Secondo Bernardini infatti, dopo un esame attento dei verbali da parte della sua squadra, sarebbero emersi (soprattutto per i quartieri e in particolare al Porto-Saragozza): verbali parziali, verbali lasciati in bianco e tutta una serie di anomalie. Così, si va verso il ballottaggio di domenica con qualche dubbio, anche se la Procura per ora "attende" gli esiti dei controlli della commissione elettorale. 

"I conti non tornano. E non è per me questione di 100 voti in più o in meno che mi vengono dati - spiega Bernardini - piuttosto per il rispetto della volontà del popolo. La nostra è una battaglia per la legalità e la trasparenza e il lavoro della verifica va fatto unicamente a favore della città di Bologna. Non mi spiego come davanti a tutte queste imprecisioni le commissioni abbiano potuto dare il via libera". 

ANNULLATI I VOTI DI TRE SEZIONI? E sarebbe stata proprio la commissione elettorale a confermare che in effetti qualche problema esiste e che a causa di alcune irregolarità circa 1.000 voti verranno annullati. La cosa non è da poco naturalmente e ci saranno delle conseguenze, come spiega il quotidiano Il Resto del Carlino di oggi: "La commissione elettorale, presieduta dal giudice del lavoro Emma Cosentino, sta infatti eseguendo il controllo dei verbali nella sala del Consiglio di Palazzo d’Accursio e quel che già emerge è clamoroso: i voti di tre sezioni saranno annullati".

Altre liste stanno facendo dei controlli? Come avviene la verifica? "Non ho visto nessuno degli altri candidati. Semplicemente ci si arma di pazienza e si controllano i verbali uno per uno. E' evidente che non abbiamo un garante, incredibile che nel 2016 le modalità siano ancora queste". 

Lorenzo Tomassini conferma che anche Forza Italia si sta muovendo: "Stiamo controllando e auspichiamo che qualcosa si smuova senza dover attendere i ricorsi al Tar, visto che i tempi per queste cose (ce lo insegna l'esperienza del 2004) sono lunghissimi. Chiarisco che non si stratta affatto di una cosa di parte, ma del rispetto delle volontà degli elettori. Penso che si debba intervenire a livello nazionale sulle questioni delle modalità di voto: scrutatori che lavorano dalle 7 del mattino fino a notte fonda è probabile che perdano lucidità: queste condizioni non vengono accettate per i lavoratori e lo stesso dovrebbe valere per chi lavora ai seggi. Sarebbe il caso di intervenire. Anche su questo tema, il principale responsabile è il governo".  

Federico Martelloni, candidato sindaco di Coalizione Civica, interrogato sull'argomento ha spiegato che: "Sono emersi alcuni errori sul voto disgiunto (e la mancanza - pare - dei verbali di 2 sezioni. L'impressione è che sia trattato di errori e superficialità, nulla di più. Le 2 sezioni sono: la 158 scuola Fortuzzi Giardini Margherita Santo Stefano  e il seggio numero 433 scuole via Pavese Ferrari Savena. Per il resto pare che gli errori di conteggio siano stati corretti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

  • Eventi

    Le mostre online da non perdere a marzo

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento