rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Elezioni comunali 2016

Elezioni 2016, doppia preferenza di genere: ecco come funziona

Si potrà esprimere la doppia preferenza: un voto a una donna e uno a un uomo

Alle prossime elezioni amministrative dovremmo fare i conti con il sistema della doppia preferenza di genere.

Nei comuni superiori a 5mila abitanti ci sarà cioè la possibilità di esprimere la doppia preferenza – un voto a una donna e uno a un uomo – per garantire così la presenza delle donne in Consiglio Comunale. 

Sulla scheda elettorale accanto a ogni partito ci saranno due righe a disposizione dell'elettore, sulla una riga andrà scritto il nome di una donna, sull'altra quello di un uomo, purché siano candidati nello stesso partito e entrambi per il Consiglio Comunale.

Affinché il voto sia valido infatti è necessario che la doppia preferenza uomo-donna sia scritta accanto allo stesso simbolo dello stesso partito, diversamente il voto è nullo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2016, doppia preferenza di genere: ecco come funziona

BolognaToday è in caricamento