Elezioni, Forza Italia presenta la capolista Marzia Zambelli: "Siamo a prevalenza civica"

Bignami ha annunciato la sua capolista "Non le abbiamo chiesto di aderire a Forza Italia. Le abbiamo chiesto solo una cosa: di avere idee ben chiare per essere alternativi a questa amministrazione"

Marzia Zambelli fra Lisei e Bignami

Il capolista di Forza Italia per le elezioni di giugno è "una" capolista. Si chiama Marzia Zambelli, ha un'impresa che si occupa di normative per le aziende da 26 anni, è impegnata come civica da 5 anni con il suo Forum dei Comitati e delle Associazioni e non ha tessere di partito in tasca. "Marzia è responsabile di un movimento che sta dando voce a tanti cittadini - la presentazione del consigliere regionale in Regione ed sponente di Forza Italia Galeazzo Bignami durante la conferenza al Baraccano - Non le abbiamo chiesto nè di aderire a Forza Italia nè di aderire al programma nazionale di Forza Italia. Le abbiamo chiesto soltanto una cosa: di avere idee ben chiare per essere alternativi a questa amministrazione". 

Nella lista bolognese con cui FI si appresta ad affrontare la sfida del 5 giugno (i nomi verranno dati poco alla volta con la presentazione singola; il prossimo appuntamento mercoledì alla presenza anche della candidata sindaco del centrodestra Lucia Borgonzoni appoggiata da Uniti si Vince, Fratelli d'Italia, Liberali, Riprendiamoci Bologna e Forza Italia) "La prevalenza civica e indipendente è importantissima - sottolinea Bignami - e l'ascolto dei cittadini non dovrebbe essere facoltativo, ma obbligatorio. Per queste ragioni vogliamo interpretare il nostro partito come strumento nelle mani dei cittadini. Non sarei qui oggi se mi avessero imposto di attingere a un numero di candidati fra i nomi di partito e nella lista dei nostri 36 uomini (e donne, visto che sono 14) soltanto 5 sono politicamente schierati". 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

CHI E' MARZIA ZAMBELLI. "Sono molto contenta di questa richiesta, che mi ha colto di sorpresa, ma che mi ha vista decisa visto che ho detto sì in 15 minuti - spiega la Zambelli - Come diceva Galeazzo sono una piccola imprenditrice e la mia impronta è totalmente civica. Quello che mi interessa è Bologna e tutti i danni che questa amminitrazione ha fatto alla nostra città. Oggi è una città che non ascolta i cittadini". (QUI IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DI ZAMBELLI)

IL PASSO INDIETRO DI BIGNAMI. Inevitabile il riferimento alla mancata unità del centrodestra nel panorama politico nazionale e all'appoggio di Bignami (arrivato dopo una iniziale candidatura a sindaco) della leghista Borgonzoni: "Se qualcuno a livello nazionale si svegliasse, allora il movimento si aprirebbe - dice Bignami -  E' vero, abbiamo fatto dei passi indietro. Ma se non mi fossi fatto da parte saremmo finiti anche noi nel calderone romano. Il centrodestra di Bologna è unito e lo dimostrano le firme raccolte in sole 48 ore, che hanno superato il minimo richiesto di 350, ma cresceranno ancora nelle prossime ore".

"Il nostro obiettivo? Battere Merola" chiarisce Bignami, che poi fa anche un'analisi politica della situazione bolognese e del la campagna del Partito Democratico: "La storia ci insegna che un sindaco uscente che va al ballottaggio perde nella maggior parte dei casi. Il PD è consapevole di questo e come avrete certamente notato, rispetto alla campagna di 5 anni fa nella quale si puntava tutto su Merola (il famoso Virginio con il logo simile a quello di Virgin) adesso la sua immagine non compare affatto. E' chiaro che il suo appeal è più basso ed è un dato di fatto che nei sondaggi dell'ultimo anno non arriva mai al 50%, mentre Lucia Borgonzoni è in crescita costante". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento