rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Elezioni comunali 2016

Luigi Di Maio fa tappa a Bologna: "Chiediamo ai cittadini di darci un'opportunità"

Una giornata di visita insieme al candidato del M5S Massimo Bugani: i due hanno visitato i luoghi delle stragi. "Questa città ha vissuto grandi sofferenze ma il suo tessuto sociale non si è mai sfilacciato"

Le elezioni amministrative di Bologna sono "una partita aperta". Sotto le Due ieri il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, per animare la campagna elettorale dell'M5S, che secondo gli ultimi sondaggi rischia di fallire anche l'obiettivo di andare al ballottaggio contro il sindaco uscente, Virginio Merola, complice anche il forte rischio astensione.

Di Maio prova a scacciare il fantasma dell'astensione: "Molti cittadini non sanno piuù di chi fidarsi - ha detto Di Maio durante il giro bolognese con Bugani - ma io sono sicuro che se saremo in grado nel prossimo mese di andare casa per casa e i bolognesi avranno modo di conoscere Massimo Bugani, si fideranno di più di noi".

Di Maio la partita è aperta e il Movimento 5 Stelle, dice: "Ancora una volta sarà la sorpresa elettorale. A questo giro però abbiamo il cocktail giusto. Se non si andrà al ballottaggio non diamo indicazioni a nessuno - assicura Di Maio - i cittadini non sono delle pecore, quella è un'illusione degli altri partiti. Che il movimento sia dannato se si ritroverà a dare un'indicazione al secondo turno dove non va ai ballottaggi. Non è ipotizzabile questa cosa, perchè vuol dire che sta offendendo l'intelligenza dei cittadini".

Il pentastellato vicepresidente della Camera è arrivato a Bologna nel primo pomeriggio di ieri per un tour, insieme al candidato sindaco Massimo Bugani, sui luoghi delle stragi di Bologna: prima al Pilastro, teatro dell''eccidio della Uno Bianca; poi in stazione, per onorare i morti del 2 agosto 1980; infine in via Valdonica, sotto casa del giuslavorista Marco Biagi ucciso nel 2002 dalle Br: "Questa città ha vissuto grandi sofferenze - ha detto Di Maio - ma il suo tessuto sociale non si è mai sfilacciato. Quindi è un modello per l'Italia, che nonostante gli scandali e i problemi deve restare unita e cambiare la rotta".

Il leader M5S boccia poi l'operato del sindacoMerola: "Il Pd prova a vivacchiare nei Comuni ed è pieno di compromessi politici da rispettare che creano una cappa e che non permettono mai di avere un sindaco che lanci il cuore oltre l'ostacolo. Noi vogliamo provare a fare le cose che non si sono mai fatte. I Comuni ormai sono i bancomat dei partiti. Più bancomat togliamo a questi signori, più li indeboliremo per vincere le prossime elezioni politiche. Chiediamo ai cittadini di Bologna di darci un'opportunita". 

(fonte DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigi Di Maio fa tappa a Bologna: "Chiediamo ai cittadini di darci un'opportunità"

BolognaToday è in caricamento