Elezioni Bologna 2021

Elezioni Bologna, le primarie continuano a spaccare il Pd. L’annuncio a sorpresa di Gualmini

L'ex-vicepresidente della Regione e parlamentare europea, Elisabetta Gualmini, appoggia Isabella Conti. Matteo Lepore "offre una proposta più di sinistra-sinistra"

L'ex-vicepresidente della Regione e parlamentare europea, Elisabetta Gualmini, appoggia Isabella Conti nella sua corsa a sindaco di Bologna. L'annuncio nel pomeriggio nella trasmissione "Dedalus" su Etv. 

Gualmini, segue quindi a ruota gli assessori PD, alla sicurezza, Alberto Aitini, e al lavoro, Marco Lombardo, al fianco della sindaca di San lazzaro.

Il nome dell'ex-vicepresidente dell'Emilia-Romagna, nel primo mandato di Stefano Bonaccini, il suo stesso nome era stato fatto come possibile candidata sindaco

Isabella Conti "può essere quella figura trasversale che ci serve per battere le destre. E' una giovane determinata e coraggiosa, che ha dimostrato di sapere prendere decisioni forti, trasuda empatia. Ma soprattutto penso sia una candidatura che unisca il centrosinistra contro le destre populiste", ha detto Gualmini "forse ci sono due idee diverse di centrosinistra dietro alle due candidature che abbiamo la fortuna di avere, le primarie sono una festa della democrazia".

Per Gualmini, l'altro candidato, Matteo Lepore "offre una proposta più di sinistra-sinistra, che dal Pd va solo a sinistra. Io mi ritrovo invece in un centrosinistra che nel futuro dovrà essere più largo, che possa includere anche quelle persone più moderate che si riconoscono in un grande partito democratico e plurale". 

„Il PD di Bologna ha sempre cercato di approcciare nello stesso modo e dopo la vittoria importante di Stefano Bonaccini alle Regionali (inaspettata per il centrodestra), che è stata un netto recupero rispetto alle performance degli anni precedenti (vedi 4 marzo 2018) - ha detto il segretario del PD di Bologna Luigi Tosiani - poteva far pensare alla scelta di chiudersi in una discussione autoreferenziale. Ma così non è. Ho pensato che lo sforzo dovesse essere quello opposto, ovvero lavorare per dare vita a una coalizione alta. Nessuna ripetizione della scala nazionale e del Governo Draghi. Il 'governo dei migliori anche no', ma un doveroso confronto fra centrosinistra e centrodestra su valori e programmi diversi fra loro".

Alberto Aitini non è più in corsa alle prossime comunali: ufficiale l'appoggio a Isabella Conti

Elezioni Bologna, dal nuovo sindaco alle primarie Pd : i risultati del sondaggio BiDiMedia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Bologna, le primarie continuano a spaccare il Pd. L’annuncio a sorpresa di Gualmini

BolognaToday è in caricamento