Mercoledì, 12 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Comunali, Bologna Forum Civico: "Siamo volontari, diamo una mano alla città" | VIDEO

Oggi si è chiuso il percorso di ascolto con la città con la presentazione di un documento di 11 cartelle ("Una nuova energia civica per il rilancio di Bologna") messo insieme dall'ex guazzalochiano Carlo Monaco

In ascolto degli stati generali del centrodestra ma anche interessato alla svolta anti-cemento (Passante compreso) preannunciata da Isabella Conti, il movimento fondato da Giovanni Favia e Manes Bernardini non si trasforma per ora in lista civica e continua a scrutare l'orizzonte in cerca di possibili alleanze in vista delle comunali d'autunno.

Oggi si è chiuso però il percorso di ascolto con la città con la presentazione di un documento di 11 cartelle ("Una nuova energia civica per il rilancio di Bologna") messo insieme dall'ex guazzalochiano Carlo Monaco. "Non è un programma elettorale, ma una buona piattaforma di partenza", come sottolinea lo stesso autore in premessa. Dalle infrastrutture al degrado, dalla lotta alle povertà "vecchie e nuove" alla cultura, il testo offre alcuni spunti per portare la città "fuori dalla patologia e dalla decadenza".

A Bologna, spiega Monaco, "serve un rilancio e una nuova energia civica. Dopo oltre un centinaio di incontri abbiamo fatto una sintesi ragionata sullo stato di salute della nostra città e possiamo parlare di decadenza, se non di vera e propria malattia". A Bologna, si legge in conclusione del documento di Bfc, "si sono sedimentate incrostazioni di potere, sono cresciuti legami non trasparenti tra soggetti economici e amministratori pubblici. Quando un sindaco in carica considera naturale cedere il potere a un successore da lui stesso indicato e apertamente sostenuto da soggetti economici forti, siamo davanti a un sintomo di patologia al quale bisogna porre rimedio".

Per adesso, sottolinea Favia a margine dell'evento, "siamo una associazione civica, facciamo volontariato. Non siamo una lista politica nel senso classico, siamo solo buoni cittadini che vogliono dare un po' del loro tempo libero a Bologna perché crediamo in questa città e vogliamo cambi in meglio. Un nostro candidato? I ragionamenti politicistici ci interessano poco, vogliamo dare un contributo ma non sappiamo ancora se ci sono le condizioni per trasformare questo progetto civico in un progetto politico ma ci stiamo lavorando su".

Elezioni Comunali, Stefano Sermenghi: "BFC ha l’ambizione di indicare un candidato. Vorremmo invitare a unirsi a noi Bologna Civica"

Verso le comunali, il forum civico di Manes Bernardini: "Il nostro candidato dirà no a tram e passante"

Si parla di

Video popolari

Comunali, Bologna Forum Civico: "Siamo volontari, diamo una mano alla città" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento