Elezioni Bologna 2021

Elezioni comunali, Letta a Bologna: "Lepore ottimo sindaco. Per Conti ruolo importante"

Così il segretario circa la corsa a Palazzo D'Accursio. Si fa largo l'ipotesi di una lista promossa dalla sindaca di San Lazzaro, Letta però non si sbilancia: "Sceglieranno loro e sceglieranno al meglio"

La corsa a Palazzo d'Accursio delc andidato di centrosinistra Matteo Lepore pasa (ancge) dai tormenti interni dei 5 stelle a livello nazionale nonchè dalla maretta interna al pd locale, dove i moderati che hanno votato Isabella Conti alle primarie continuano a dare segnali di insofferenza. La strada della coalizione unita è forse ancora tutta da spianare.

Lepore dal canto suo mantiene il controllo, serafico: "Chiunque vuole contribuire è bene accetto", manda a dire dalla Sala Borsa dove ieri ha presenziato per il lancio del libro di Enrico Letta. "Con Conti ci stiamo sentendo- ha anche aggiunto l'assessore - penso sia un dialogo importante. Così come continua il dialogo con le altre componenti, con Emily Clancy ci sentiamo tutti i giorni. Credo che verrà fuori un bel progetto, con un impianto civico molto importante. Nei prossimi giorni lanceremo insieme la Fabbrica del Programma, che sarà il luogo dove partecipare e unire le competenze".

Quanto alle eventuali liste civiche da affiancare alla sua corsa da sindaco, oggi "è prematuro dirlo- afferma Lepore- dobbiamo prima confrontarci e si dovrà riunire anche il tavolo della coalizione. Non verranno prese decisioni in solitaria. L'impegno che mi sono preso fin dall'inizio è di essere il garante della coalizione".

Alcuni dei moderati che hanno appoggiato Conti alle primarie, però, dicono di fare fatica a sostenere l'assessore candidato sindaco. "La fatica è la virtù dei forti- risponde Lepore- faremo un bel viaggio insieme. Ho sempre detto di voler dialogare con tutti quelli che vogliono fare di Bologna una grande città. Chiunque vuole contribuire è bene accetto". Lepore dice di non essere preoccupato neanche per la rottura interna ai 5 stelle. 

Salvini a Bologna: "Candidiamo un civico, puntiamo al ballottaggio" | VIDEO

Letta a Bologna: "Per Conti ruolo importante" 

Parla della corsa alle comunali di Bologna anche il segretario Pd Enrico Letta, presente ieri sera in città  in contemporanea con Matteo Salvini.

 A ottobre "sarà una bella competizione- è convinto Letta- sono amministrative importanti. Però ho sempre detto, e lo ripeto anche qui dove siamo forti: queste sono elezioni per le città. Quindi dobbiamo lasciare libere le città di fare le loro scelte, senza caricarle di significati politici".
Letta si dice poi "molto contento di come sono andate qui le primarie. Adesso Matteo Lepore è il nostro candidato sindaco: sarà un gran sindaco e farà una grande campagna elettorale. E sono molto contento di avere Isabella Conti a sostegno, sono convinto che avrà un ruolo importante per il centrosinistra qui".

Elezioni Bologna, ipotesi lista promossa da Conti

Proprio con la sindaca di San Lazzaro, Letta ha avuto modo di parlare nei giorni scorsi. Il segretario dem però non si sbilancia sull'ipotesi di una lista promossa da Conti per tenere nella coalizione il 40% ottenuto dalla renziana alle primarie.
"Non sono cose di cui mi occupo io- alza le mani Letta- sono cose di cui si occuperanno tutti coloro che stanno gestendo e gestiranno questa situazione. Ho tutto in testa tranne un partito romanocentrico, tutta la mia storia politica è di attenzione ai territori. Sono attento a non sciupare tutto questo. Sceglieranno loro e sceglieranno al meglio". Il leader Pd ribadisce quindi che alle prossime amministrative di ottobre "il risultato sarà ancora più forte, proprio per le primarie così belle che abbiamo fatto, con un grande coinvolgimento di tutti i mondi, a prescindere da come si autodefiniscono".

"Ora che abbiamo definito il campo del centrosinistra e qual è il profilo della città che vogliamo- dice il candidato sindaco- ci rivolgiamo a tutti quelli che vogliono bene a questa città. Non sono interessato a divisioni politiciste nazionali. Aspettiamo i 5 stelle e tutti gli altri movimenti che devono risolvere i loro conflitti interni. La Fabbrica del Programma lavorerà fino a settembre, quindi c'è il tempo per unire tutti in questa coalizione". Ai 5 stelle si rivolge anche la vicepresidente della Regione, Elly Schlein. "Spero che guardando a quello che stiamo facendo a Bologna ritrovino le ragioni per stare insieme- manda a dire Schlein- siamo arrivati qui non con accordi a tavolino, ma con una candidatura credibile. Dentro i 5 stelle, dentro il Pd e dentro le tante, troppe sigle di sinistra ci sono tante persone che la pensano allo stesso modo. A Bologna Matteo ha tenuto una coalizione ampia. Ora abbiamo questa sfida, e anche quella di non disperdere chi alle primarie ha fatto un'altra scelta, ma sulla base di un profilo progressista chiaro". Rispetto ai 5 stelle, dunque, "non sono preoccupata- ribadisce Schlein- guardiamo al segnale forte di speranza che arriva da Bologna. Non è una città a caso, proprio qui è nato l'M5s. Da qui possiamo dare un segnale al Paese". (San/ Dire) 20:32 29-06-21 NNNN

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, Letta a Bologna: "Lepore ottimo sindaco. Per Conti ruolo importante"

BolognaToday è in caricamento